Assistenza computer salerno e provincia

Ventisei immigrati in una casa a Baronissi, interviene la Municipale

Trasferimento disposto dalla Prefettura, le parole del sindaco Valiante prima dello sgombero: " La collaborazione istituzionale, pur in casi di emergenza come questi, deve sempre prevalere. Se la Prefettura intende privarsi di tale collaborazione con il Comune faccia da sola, cominciando a rimuovere la palese inagibilita' logistica di un immobile sudicio e degradato che ospita 26 disperati"

Intervento della Polizia Municipale di Baronissi effettuato ieri su un insediamento di immigrati in una abitazione di Saragnano. A spiegare quanto accaduto è stato proprio il sindaco di Baronissi Gianfranco Valiante: “Abbiamo appreso nella tarda serata di ieri, su segnalazione di alcuni cittadini, della presenza di immigrati in un’abitazione di Saragnano. Con la Polizia Municipale abbiamo verificato che si tratta di un insediamento disposto dalla Prefettura di Salerno di 26 richiedenti asilo (tra cui donne incinte e bambini) provenienti dal centro accoglienza di Siracusa. Il tutto a totale insaputa del sindaco e degli organi municipali. Peraltro, dal sopralluogo di questa mattina, abbiamo riscontrato una condizione abitativa degradata e preoccupante. Siamo consapevoli della complessità del problema immigrazione, rispettiamo il Prefetto che è massima autorità di Governo ma esprimiamo forte rammarico per non essere stati informati della vicenda ne’ prima ne’ dopo. È l’esempio di come non dovrebbero funzionare le cose in Italia. La collaborazione istituzionale, pur in casi di emergenza come questi, deve sempre prevalere. Se la Prefettura intende privarsi di tale collaborazione con il Comune faccia da sola, cominciando a rimuovere la palese inagibilita’ logistica di un immobile sudicio e degradato che ospita 26 disperati”.

Poche ore dopo la successiva comunicazione del primo cittadino di Baronissi:

“I ventisei disperati migranti giunti ieri sera per disposizione della Prefettura nella nostra città e sistemati a nostra insaputa in un alloggio privato di Saragnano hanno, in questo istante, lasciato Baronissi. Al termine di una giornata convulsa il Prefetto, accogliendo tutte le nostre considerazioni sulle disastrose condizioni igieniche e logistiche della sistemazione individuata, ne ha disposto il trasferimento in altro Comune. A presidiare tutte le operazioni unicamente la Polizia Municipale di Baronissi che ringrazio. Ho chiesto all’Asl , a tutela della pubblica salute, immediato intervento per la sanificazione dell’immobile che per meno di 24 ore ha ospitato i migranti. Una pagina davvero triste”.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.