Richiedi la tua pubblicità

Università, agitazione tra i dipendenti dei punti ristoro “Sodexo”

Le preoccupazioni aumentano in vista della chiusura prevista il 29 febbraio, legata alla pubblicazione di un nuovo bando per l’affidamento del servizio

Federica D'Ambro

I dipendenti dei bar gestiti dalla “Sodexo” all’Università degli Studi di Salerno, sono preoccupati per il loro futuro lavorativo, anche in vista della chiusura prevista il 29 febbraio, legata alla pubblicazione di un nuovo bando per l’affidamento del servizio. Come si legge sul quotidiano Metropolis, non sono i dipendenti sono in stato d’agitazione ma anche i rappresentanti della Cgil che hanno già inviato un sollecito alla Prefettura per convocare il gestore, la Fondazione Unisa e l’Università per mettere in campo la conciliazione. Di fatto, il delegato Cgil, Pasquale Cerciello ha dichiarato: “Vogliamo chiarezza, Ci aspettiamo una comunicazione urgente da parte del Prefetto”.
Nel frattempo, da ieri è partita una campagna di sensibilizzazione fatta dai dipendenti dei bar di “In Piazza”, “Ravello” e “Medicina”.
“Il 29 febbraio i bar gestiti dalla Sodexo verranno chiusi. Qualcuno si chiederà come aiutarci..basta lasciare i bar aperti”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.