Taste - Sapori Mediterranei

Un po’ di lei nella vita di chi ha bisogno.. donati gli organi della 15enne di San Severino

La famiglia ha voluto compiere questo gesto di grande altruismo

Francesco Pecoraro

La direzione generale del Ruggi ha comunicato che questa mattina alle ore 12.00 è cominciata l’osservazione di morte per la piccola V.C. di 15 anni, giunta al Plesso Ruggi il giorno 1 giugno a seguito di un incidente stradale. La ragazzina politraumatizzata presentava, tra l’altro, un ematoma subdurale ed una vasta emorragia subaracnoidea. Ricoverata in Rianimazione in prognosi riservata, questa mattina l‘elettroencefalogramma è risultato piatto ed i genitori, nonostante il dolore per la perdita della figlia, hanno voluto compiere questo enorme gesto di grande altruismo consentendo il prelievo degli organi che, considerata la giovane età, andranno a bambini in attesa di un gesto d’amore. In serata, al termine dell’osservazione di morte, è arrivata anche l’autorizzazione verbale , previa vista medico legale esterna, del Magistrato del Tribunale di Nocera Inferiore, competente per territorialità considerato che l’incidente che ha portato in ospedale C.V. è accaduto a Mercato San Severino. In nottata, quando saranno state definite tutte le donazioni, comincerà il prelievo. Ad eseguire l’intervento sia l’equipe proveniente dall’ospedale Bambin Gesù di Roma che porterà a bambini ricoverati nella capitale il cuore, il lobo destro del fegato e un rene, sia l’equipe proveniente dall’ospedale di Padova che preleverà il lobo sinistro del fegato e l’altro rene per portarli a bambini in attesa di trapianto. In particolare il bimbo che riceverà il lobo del fegato è molto piccolo. Cinque piccoli malati che grazie a questo gesto d’amore potranno ritrovare il sorriso. Ma il lavoro incessante dei medici della Rianimazione non è terminato. Stanno, infatti, in queste ore, cercando di trovare allocazione anche per il pancreas.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.