Taste - Sapori mediterranei

Un ingegnere navale per ricostruire la dinamica dell’incidente in mare

Lo scontro tra barche avvenuto nelle acque antistanti il Marina d'Arechi costò la vita al 60enne Guido Carpentieri

Carmen Incisivo

Un ingegnere navale per ricostruire la esatta dinamica della collisione tra imbarcazioni, avvenuta il 13 agosto scorso nel Golfo di Salerno, in seguito alla quale morì un 60enne, Guido Carpentieri, e rimase gravemente ferito Andrea Attianese, 55enne, entrambi di Pontecagnano. Quest’ultimo,la settimana scorsa, è stato estubato e trasferito in chirurgia.
Il magistrato Elena Guarino, titolare dell’inchiesta, ha dato mandato all’ingegnere specializzato che potrà seguire tutti i percorsi, ritenuti opportuni, per ricostruire quanto accadde nel primo pomeriggio di quel tragico pomeriggio.
Il consulente della Procura salernitana potrà utilizzare video e, qualora fosse opportuno, anche ipotizzare di rivivere le scene in mare. Insomma, si lavora per fare chiarezza su una vicenda che vede indagato Antonio Coppola, proprietario del motoscafo.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.