Assistenza computer salerno e provincia

Un incubo in famiglia: orrore in Costiera Amalfitana

Violenza sessuale aggravata in concorso verso una minorenne: le indagini che hanno incastrato i genitori, il fratellastro e la compagna

«Ancora una volta le pagine di cronaca ci raccontano di una violenza tra le mura domestiche, stavolta di una gravità estrema perché perpetrata dai familiari ai danni di una minore».

Questo il commento di Imma Vietri, coordinatore regionale del Dipartimento Tutela Vittime-Campania di Fratelli d’Italia, alla luce dell’operazione portata a termine ieri dai Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Salerno, supportati da personale del reparto territoriale di Nocera Inferiore e della compagnia di Amalfi, che hanno eseguito quattro ordinanze di misura cautelare per atti sessuali nei confronti di una minorenne e violenza sessuale aggravata in concorso. Dalle attività investigative è emerso che, al compimento degli atti sessuali, avrebbero partecipato, oltre ai genitori della minore, anche il fratellastro e la coniuge di quest’ultimo.

«Quanto successo in Costiera Amalfitana – continua Imma Vietri – è lo specchio di una situazione preoccupante a livello nazionale e sulla quale bisogna intervenire in maniera incisiva dal punto di vista preventivo, sociale e deterrente. In Italia nel 2017 5.788 minori sono stati infatti vittime di violenze, con un +8% rispetto al 2016 e un +43% rispetto a 10 anni fa, quando erano 4.061. Abusi e violenze colpiscono soprattutto bambine e ragazze che sono il 60% delle vittime. Preoccupanti anche i dati delle violenze sessuali, le cui vittime, per l’84% femmine, sono aumentate del 18% rispetto al 2016. In forte crescita i minori vittime di reati legati alla pedopornografia la cui produzione coinvolge per l’84% bambine e ragazze. Il reato con maggior numero di vittime rimane il maltrattamento in famiglia: 1.723 bambini in un solo anno (+6%). Numeri sufficienti a comprendere che bisogna fare di più, non bisogna abbassare la guardia ma insistere sulla prevenzione del fenomeno e prevedere, soprattutto, pene mirate e certe per i responsabili di tali violenze».

Un argomento che Fratelli d’Italia porterà all’attenzione del Governo nazionale. «A tal riguardo – ha concluso Imma Vietri – nei prossimi giorni il Sen. Antonio Iannone presenterà un’interrogazione parlamentare per chiedere al Governo misure urgenti per fronteggiare il dilagare di un fenomeno di una portata così preoccupante».

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.