Taste - Sapori mediterranei

Un falco sui tetti del Ruggi per allontanare i piccioni

Sono troppi i colombi che volano, sporcano e portano malattie infettive nei pressi dell'ospedale, il dirigente Nicola Cantone ha avuto l'approvazione dell'Asl, arriverà un falco sui tetti per allontanarli

Federica D'Ambro

Il dirigente dell’azienda ospedaliera Ruggi d’Aragona ha deciso di prendere un nuovo “guardiano” contro gli innumerevoli piccioni che girano nei presso dello’ospedale. Grazie al bar del nosocomio e agli avanzi di cibo presenti, è da tempo che l’azienda ospedaliera combatte con gli innumerevoli piccioni che sporcano e sorvolano sull’ospedale. Cantone ha deciso di adottare un falco per allontanarli. Come rivela il quotidiano La Città, il falco è uno dei predatori più temuto dai piccioni e servirà, almeno su carta, solo a spaventarli. E’ questione di ore prima che il maestoso falco arrivi al Ruggi, dopo il via libera da parte dell’Asl. L’ospedale salernitano non è il primo a provare questa nuova strategia. Aeroporti e ospedali di tutta Italia già l’hanno messa in pratica e sembra che funzioni.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.