Assistenza computer salerno e provincia

Un “caffè pagato” per promuovere il borgo dei racconti di Oliveto Citra

Al Caffè Punto & Virgola di Salerno, il Comune di Oliveto Citra paga il caffè per promuovere il percorso narrante in Realtà Aumentata firmato da Scuola Holden di Torino

SALERNO | La bella tradizione campana di lasciare un caffè pagato al bar si fa marketing. Un marketing non convenzionale. È successo questa stamattina – martedì 11 dicembre – al Caffè Punto & Virgola, storico locale del centro di Salerno. I clienti, recatisi alla cassa dopo aver bevuto il caffè, hanno scoperto che la loro consumazione era stata offerta dal Comune di Oliveto Citra. L’iniziativa si chiama Caffè Pagato: un gesto di cortesia che, a parere dei proprietari del Punto & Virgola, ha dapprima sorpreso e poi piacevolmente incuriosito i consumatori, disponendoli nel migliore dei modi a ricevere i materiali promozionali preparati per l’occasione. Come spiega il sindaco di Oliveto Citra, Mino Pignata, «obiettivo dell’azione era quello di promuovere Il Borgo dei Racconti, il percorso narrante in Realtà Aumentata realizzato con la collaborazione di Scuola Holden di Torino, la scuola di storytelling e performing arts fondata nel 1994 da Alessandro Baricco. Un progetto capace di mettere insieme identità e innovazione, facendo di fatto di Oliveto Citra il primo paese narrato d’Italia».

Il Borgo dei Racconti è un itinerario di Storia e di storie che si snoda nel centro storico di Oliveto Citra utilizzando, come detto, le tecnologie della Realtà Aumentata. Ha per protagonisti i componenti della Comunità locale e i racconti che gli stessi offrono in dono a chi visita il borgo. Storie di emigrazione e brigantaggio, di antiche guerre servili e del secondo conflitto mondiale; episodi di devozione popolare, vicende legate al terremoto del 1980 e alla ricostruzione post-sismica; narrazioni di costumi locali, tradizioni gastronomiche, angoli e monumenti del paese. Attraverso una app, i contenuti audiovisivi in formato digitale possono essere scaricati e fruiti attraverso smartphone e tablet puntando il device verso i quindici pannelli installati tra le strade del paese. L’iniziativa, promossa dall’amministrazione comunale, è stata cofinanziata dalla Regione Campania nell’ambito del POC per i Beni e le Attività Culturali, annualità 2016/2018. Lo sviluppo e il coordinamento dell’azione progettuale sono stati affidati a Noema, agenzia di comunicazione di Salerno. Responsabile del progetto è Ulderico Iannece, dirigente dell’Ufficio tecnico del Comune di Oliveto Citra.

«La mia convinzione – spiega ancora il sindaco Pignata – è che l’incrocio fra racconto orale e nuove tecnologie digitali sia in grado di produrre risultati particolarmente interessanti e suggestivi. Anche per questo, ai clienti del Punto & Virgola non abbiamo offerto solo un Caffè Pagato, ma anche un flyer in Realtà Aumentata, attraverso il quale hanno potuto fruire di un’anteprima dei videoracconti realizzati per noi da Scuola Holden».

Per Elena Miglietti, responsabile del progetto per Scuola Holden, «Oliveto Citra continua a regalare iniziative che fanno bene alle persone. Con Il Borgo dei Racconti abbiamo segnato il solco di una narrazione nutriente, spesso commuovente, che con l’iniziativa Caffè Pagato si arricchisce di nuovo valore. Questa cortesia ci riempie di allegria, cosa c’è di meglio di ascoltare una bella storia, sorseggiando un caffè?».

L’azione di marketing non convenzionale Caffè Pagato chiude di fatto il programma delle iniziative promozionali a supporto del percorso narrante previste dal progetto approvato dalla Regione Campania. Nel frattempo Il Borgo dei Racconti diventa un marchio registrato; l’Amministrazione ha infatti già avviato le procedure necessarie a tutelare quello che, a parere del sindaco Pignata, rappresenta «un autentico patrimonio degli olivetani».

frame2 Il Borgo dei racconti

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.