Taste - Sapori mediterranei

Un bonus da 500 euro per la cultura spendibile per i nati del 1998.

Tesoretto stanziato dal governo pro giovani, ecco come aderire.

Antonio De Maria

Dal 15 settembre fino al 31 dicembre 2017 si parte con il “bonus cultura” per circa 574.593 ragazzi di classe 1998, bonus che servirà ad acquistare libri, biglietti per visitare musei, aree archeologiche, cinema, teatri e concerti, al fine di sensibilizzare i neo maggiorenni alla cultura.

Il “bonus cultura”, è un incentivo del governo Renzi, col patrocinio del ministero dei beni culturali, per i giovani che nel 2016 sono diventati o diventeranno maggiorenni entro la fine del 2017. Bonus fruibile attraverso un’app che si potrà scaricare (il download sarà possibile da metà settembre) sul proprio smartphone o terminale, la “18app”. Il bonus cultura è pari a 500 euro,che potrà essere speso entro e non oltre il 31 dicembre 2017.

Come si aderisce?
Il sistema adottato passa per le abitudini social dei neo diciottenni, i quali dovranno registrarsi in uno dei cinque identity provider (Poste, Aruba, Tim, Infocer e Sielte) per avere il cosiddetto “Spid”, ovvero un Sistema pubblico online per la gestione dell’identità digitale che permette agli utenti di essere riconosciuti dallo Stato. Dopodiché l’utente riceverà le credenziali per accedere a tutti i servizi online della piattaforma digitale, raggiungibile, da metà settembre, dagli indirizzi www.18app.it o www.diciottap.it , oppure scaricando l’app. Infine, dopo aver inserito le proprie credenziali tra cui il codice SPID, l’utente potrà disporre di una lista di rivenditori ufficiali per l’acquisto dei beni proposti, è possibile acquistare anche piu prodotti fino al massimo consentito di spesa. Una volta scelto il prodotto, la piattaforma genera un voucher con un codice a barre o qrcode stampabile che andrà esibito presso gli esercenti autorizzati della propria città.

bonus-500-euro-18-anni

I numeri dell’iniziativa “18App”

Sono più di mezzo milione i neo maggiorenni – compresi i giovani extracomunitari provvisti di permesso di soggiorno – che possono beneficiare del bonus cultura 2016.

Due i siti ufficiali: 18App.it e diciotapp.it, che al momento però non sono ancora attivi. Lo saranno a metà settembre.

290 milioni di euro lo stanziamento dello Stato in finanziaria.

Sei le aree dei beni e servizi acquistabili: musei e siti archeologici, parchi, gallerie d’arte, teatri e cinema, concerti, libri (cartacei ed elettronici) e dvd.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.