Assistenza computer salerno e provincia

Uccise Chicca: “Un anno e nove mesi di reclusione”

Storica sentenza a Salerno, la difesa pronta a fare appello.

43296964_674197122966669_8589861259728388096_n
SALERNO | “Un anno e nove mesi di reclusione per maltrattamento ed uccisione di animali. Questa la sentenza emessa in primo grado dal giudice, dottore Paolo Valiante, nei confronti di Antonio Fuoco, il responsabile della barbara uccisione della cagnolina Chicca”.

Arrivata nel tardo pomeriggio la sentenza annunciata dal comitato spontaneo Uniti per Chicca che ha seguito, in Tribunale e fuori, in questi mesi, tutta la sequenza del processo. “Ventuno mesi, anche più dei sedici chiesti dal pubblico ministero. Il legale di Fuoco ha già preannunciato che farà appello ma, in ogni caso, si tratta di un verdetto esemplare, con pochi precedenti in materia. Infatti, malgrado la riduzione che gli spettava per aver scelto il rito abbreviato, la pena è stata comunque considerevolmente aumentata in quanto il soggetto era recidivo”.

17342475_380991208953930_2218335031341325870_n
Soddisfatti, quindi, i componenti del comitato: “Significativa, inoltre, anche l’entità del risarcimento danni che il giudice ha attribuito in favore di ciascuna parte civile, oltre alle spese per i relativi legali, riconoscendo, in questo modo, valore alla tutela degli animali che perseguono le associazioni che si sono costituite parte civile. Le motivazioni della decisione saranno rese note entro quindici giorni. Una sentenza, quella di oggi, che ribadisce l’importanza di denunciare sempre tutti gli episodi di violenza nei confronti degli animali”.

associazioni anim

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.