Taste - Sapori Mediterranei

“Tutti gli animali sono uguali. Ma alcuni sono più uguali degli altri”

Operatori e aziende sanitarie, il pensiero del segretario generale della Cisl Fp Pietro Antonacchio

“Lo scriveva Orson Welles – Tutti gli animali sono uguali. Ma alcuni sono più uguali degli altri – afferma Pietro Antonacchio Segretario Generale della CISL FP di Salerno – e nel mentre la Regione studia possibilità per remunerare gli operatori del comparto, ovviamente rientrando come sempre tra le ultime a quantificarne la eventuale disponibilità, con cifre che sicuramente non possono moralmente coprire il rischio biologico che gli operatori corrono, le aziende sanitarie del nostro territorio, pur potendo utilizzare prioritariamente il fondo per la produttività per dare un segnale di stima al coraggio e alla dedizione al lavoro di quanti si sono lanciati nella mischia senza arretrare di un metro, non si prodigano a quantificarne somme e individuare modalità per erogare anche quote minime e simboliche. Ma chiaramente questo vale solo per il personale del comparto a cui né viene allargato neanche il tempo di vestizione e svestizione né del passaggio di consegne, nonostante le nuove procedure di tutela abbiano ingigantito la tempistica di tali operazioni. Ma questo vale solo per una parte degli operatori impegnati poiché per altri, nella fattispecie la classe medica all’Azienda Ospedaliero Universitaria di Salerno viene immediatamente deliberata una integrazione del fondo per attività libero professionale ovvero prestazioni aggiuntive per 16.748 ore per un ammontare di 1.004.880 euro ovvero per 60 euro orarie. Come sempre tutti sono eroi e angeli invisibili. Purtroppo però il personale del comparto nell’accezione delle classi dirigenti sono e rimangono solo carne da macello.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.