Taste - Sapori mediterranei

“Trenitalia sopprimerà treno Freccia Rossa delle 5.20 Salerno-Roma”

Annuncia battaglia il consigliere Dante Santoro: "Non lo permetterò.."

Trenitalia, dal prossimo dicembre, avrebbe deciso di sopprimere il treno Freccia Rossa delle 5.20 Salerno-Roma, nonché il treno Freccia Argento delle 17:28 Roma-Reggio Calabria. Il consigliere provinciale Dante Santoro interviene sull’argomento ed intraprende le prime iniziative per scongiurare questa scelta: “Una decisione che penalizzerebbe le centinaia di pendolari di Salerno e provincia che ogni giorno raggiungo la Capitale per lavoro. Hanno ragione i pendolari del treno delle 5.20 quando, in una loro appassionata lettera, parlano di scelta tanto scellerata, irrazionale, incongrua e irrispettosa ai limiti della discriminazione. Si tratta di lavoratori della Pubblica Amministrazione, docenti, avvocati e quant’altro che ogni giorno raggiungono Roma, si sacrificano, viaggiano per un tempo quasi pari alla durata della giornata lavorativa pur di respirare l’aria di Napoli, ammirare i riflessi del mare di Salerno; pur di tornare a casa, la propria, che non sia una fredda stanza presa in affitto accanto al luogo di lavoro; pur di dormire per poche ore abbracciati a un figlio che preferisce vederti solo di sera piuttosto che accompagnarti al treno la domenica per riabbracciarti il sabato successivo”, scrivono nella loro lettera di protesta. Pendolari che si dicono “ingenui” per aver “creduto che nel 2019 potesse esistere un’Italia ‘vicina’, con una ‘Roma dietro l’angolo’, senza necessità di preparare la valigia di cartone per lavorare a 300km da casa”. Il consigliere Santoro anticipa già le sue mosse per evitare questa scelta dannosa per migliaia di campani, in particolare salernitani: “Parlerò domani stesso con i vertici di Trenitalia per evitare la soppressione di un treno vitale per gente che non chiede altro di poter essere messa in condizione di raggiungere il luogo di lavoro. Inoltre farò gioco di squadra con il sindaco di Napoli de Magistris e tutte le istituzioni sensibili al tema per dimostrare che non resteremo a guardare immobili eventuali scelte dannose per le nostre comunità”.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.