Pizzeria Betra Salerno

#TreCose.. il primo appuntamento

L'abito di seta, con il colletto che diventa più grande ogni minuto che passa..

Marco Rarità

L’abito di seta, con il colletto che diventa più grande ogni minuto che passa, al primo appuntamento è Rosina ad aprire la portiera, lui sì che sa come trattare una Signora. Sulla strada le parlo di tutto ma soprattutto lascio parlare lei. La ascolto, come quando Sannino chiede ad Alfredo di dare una mano, come quando da una punizione al limite leggo il labiale di Zito: “Che vulimm fa?!”

Ci fermiamo al semaforo e dietro di noi c’è un ragazzino appena patentato, non usa il profumo ma il dopobarba perchè gli piace sembrare più grande e quando c’è da ringhiare non ha paura. Lei mi parla dei suoi problemi, di quella panchina corta, della necessità che non sempre può diventare virtù e dei fattori imponderabili che non concepisce più.

Io la capisco, è il primo appuntamento anche quest’anno ma giuro, la conosco da tanto. In quella lingua di terra ci soffia sul viso una leggera brezza di fine agosto e lei, con il 10 dietro le spalle, lascia partire una carezza. Come una scarica al cuore, mentre l’urlo del mister sveglia anche la gente in Toscana, mi sento più sicuro e urlo anche io. Abbiamo quarantuno partite per dirci tutto, un buon inizio restare a galla al Picco.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.