Pizzeria Betra Salerno

#TreCose.. Il debito, le simpatiche orecchie e il Duca Caccavallo

#TreCose sulla Salernitana, dopo la gara contro la Virtus Entella

Marco Rarità

Effettivamente non so perchè l’abbia presa così tanto a cuore il buon Ciccio, quando mi ha fatto vedere le orecchie mi sono sentito come De Niro in Taxi Driver: “You talkin’ to me?”. Detto tra noi.. “Ma che veramente fai?”

Guai a chi dice che un Duca non può avere quella presenza scenica. A Novara nel silenzio “squillò” la voce sonante di don Antonio Zito dalla panchina: “We Pè t vuò scetà?!”. E Peppe si è svegliato, ieri se la sentiva, ha “salvato” lui la partita pennellando una palla di alta nobiltà, Duca Caccavallo, i miei omaggi..

Il debito con la fortuna è un debito che nel calcio non esiste, un saldo incolmabile quando si parla di pallone. Specie poi se tifi quelli con il cavalluccio sul petto e la maglia granata, in questi casi la prendi con la stessa filosofia del protagonista dello squalo: “Ci serve solo una barca più grossa”.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.