Assistenza computer salerno e provincia

Trasporto scuola-casa per gli studenti disabili a Salerno: ecco le nuove modalità

Una tabella con fascia chilometrica, il servizio sarà effettuato dalle famiglie poi arriveranno i contributi con un finanziamento regionale: la competenza è passata al Comune di Salerno

Un giro di competenze quello riguardante il servizio di trasporto scolastico per studenti con disabilità per le scuole secondarie di secondo grado. Con il riordino e la nuova legge sulle Province, infatti, la competenza dal 1 gennaio 2016 era passata alle Regioni. Successivamente la Regione Campania ha definito le modalità attuative per sostenere il diritto allo studio per l’integrazione scolastica degli studenti disabili demandando ai Comuni e agli ambiti territoriali i servizi precedentemente erogati dalle amministrazioni provinciali.

Sono state così approvate anche le linee guida da seguire, nello specifico il fondo assegnato al Comune di Salerno per lo svolgimento di queste funzioni ammonta a 217.872 euro. Successivamente il Coordinamento Istituzionale dell’Ambito Territoriale S5, in relazione al servizio trasporto scolastico per gli studenti con disabilità che frequentano le scuole secondarie di II grado ha stabilito una forma di erogazione diversa, considerata la tempistica con la quale è stato predisposto il finanziamento, la specificità delle problematiche di ogni singolo studente (tipologia di disabilità), nonché la necessità di garantire loro l’arrivo a scuola all’orario previsto e il ritorno a casa in un orario adeguato e compatibile con le loro condizioni, esso venga attuato tramite la partecipazione attiva delle famiglie, che si fanno carico del trasporto. Proprio per questo è stato stabilito che i contributi giungano alle famiglie che presentano istanza, contributi diretti e determinati sulla base della distanza dal domicilio alla scuola e dei giorni effettivi di frequenza.

E’ stato così approvata questa tabella per determinate le fasce chilometri e i rispettivi contributi per le famiglie, in base proprio al calcolo della distanza da casa a scuola e viceversa, tutto calcolato su 202 giorni previsti dal calendario scolastico:

tabella

 

Così è stato determinato che le famiglia si facciano carico del trasporto, nelle modalità predefinite per poi ricevere i contributi sulla base della tabella. Il Comune di Salerno ha calcolato anche una spesa “presumibile” ovvero 99.000 euro circa.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.