Taste - Sapori mediterranei

Tragedia “Ciclope”, quattro gli indagati

Il Sindaco di Camerota, il proprietario della struttura e due tecnici sotto accusa

admin

Appare il nome di quattro persone nel registro degli indagati per la morte di Crescenzo Della Ragione, il 27enne di Giugliano deceduto lunedì notte all’interno della discoteca “Il Ciclope” di Marina di Camerota schiacciato da un masso che si è staccato improvvisamente dal costone roccioso, che ha procurato non solo la sua morte ma tanto buio sulla vicenda.  Una tragedia annunciata o non, ma il sindaco di Camerota Antonio Romano, il proprietario della struttura Raffaele Sacco e due tecnici si trovano ricucito addosso l’epiteto di “indagati”. L’ipotesi di reato per tutti e quattro è omicidio colposo. La Procura, in vista dell’esame autoptico sul corpo del giovane, ha proceduto ad inviare gli avvisi di garanzia e ha dato incarico al medico legale Adamo Maiese per lo svolgimento dell’esame. Continuano le indagini per far luce sulla tragedia.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.