Pizzeria Betra Salerno

Torrente ritrova Moro e cambia modulo

A Pescara col 4-2-3-1. L'ex dell'Empoli in mediana con Pestrin, Sciaudone scala sulla trequarti

Roberta Sironi

1223

Con la voglia di riscatto in valigia la Salernitana si appresta a partire per l’Abruzzo dopo l’intensa seduta di rifinitura effettuata questa mattina. L’inaspettata battuta d’arresto casalinga contro lo Spezia ha inesorabilmente lasciato il segno in casa granata. Non a caso, negli ultimi due giorni la squadra si è chiusa a riccio al fine di fare quadrato e ritrovare serenità al riparo dal malumore della piazza. Mentre i dirigenti hanno strigliato i calciatori, Torrente ha invece studiato le migliori strategie tattiche per tornare a ben figurare a Pescara. Contro la temibile compagine abruzzese i granata non possono commettere passi falsi ed è probabile che all’Adriatico qualcosa cambi ancora. Innanzitutto, ci sarà il ritorno in campo di Moro dopo un turno di squalifica. Per il resto, tutto dipenderà dalla scelta del modulo. Col 4-3-3 la squadra è parsa in sofferenza, ed allora Torrente potrebbe optare per il 4-2-3-1 in modo da tale da lasciare rifiatare i calciatori parsi in difficoltà con lo Spezia. Ed è proprio questo il modulo provato e riprovato. Nonostante un esordio non dei migliori tra i pali ci sarà Terracciano. In difesa Colombo a destra mentre a sinistra rientrerà Franco. Al centro l’unico certo di una maglia è Schiavi, mentre Lanzaro potrebbe tirare un po’ il fiato lasciando il posto a Trevisan. E questo sarà uno dubbi maggiori di Torrente in questa vigilia di gara. In mediana, Moro e Pestrin davanti alla difesa con Gabionetta, Sciaudone e Donnarumma sulla trequarti e Coda punta centrale. Al termine della seduta di rfinitura Torrente ha diramato l’elenco dei convocati.
PORTIERI: Strakosha, Terracciano;
DIFENSORI: Colombo, Empereur, Franco, Lanzaro, Pollace, Rossi, Schiavi, Trevisan;
CENTROCAMPISTI: Bovo, Milinkovic, Moro, Odjer, Perrulli, Pestrin, Sciaudone;
ATTACCANTI: Coda, Donnarumma, Eusepi, Gabionetta, Troianiello.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.