Pizzeria Betra Salerno

Torrente: Curioso di vivere questo debutto

Vigilia particolare per il tecnico cetarese che vuole passare il turno

Roberta Sironi

Quella di domani contro il Pisa sarà una gara dal sapore tutto particolare per Vincenzo Torrente. L’esordio in Tim Cup sarà infatti anche il debutto ufficiale del trainer di Cetara sulla panchina della Salernitana. In tribuna, a fare il tifo per lui, ci saranno tanti amici e soprattutto l’intera famiglia. Voglia di ben figurare dopo un mese di ritiro, l’ambizione di passare il turno per poi affrontare il blasonato Chievo ed il desiderio di strappare i primi applausi dei tifosi. Ma anche un po’ di ansia e ancora qualche piccolo dubbio di formazione. C’è tutto questo nella vigilia di Vincenzo Torrente. “In questo mese di ritiro abbiamo lavorato bene- ha affermato il tecnico cetarese- I calciatori si sono applicati al massimo. Non vedo l’ora di scendere in campo domani e vedere come la squadra metterà in pratica quello che abbiamo provato e riprovato. Sono emozionato e curioso di vedere cosa succederà. Mi aspetto tanta gente e spero di fare bella figura”. Sulla formazione. “Ho ancora qualche piccola perplessità ma in linea di massima ho scelto l’undici che scenderà in campo. Mi dispiace per Trevisan che non ce la farà, ma sono certo che i calciatori che scenderanno in campo faranno di tutto per fare bella figura”. Sui nuovi arrivi. “Sono molto soddisfatto delle operazioni di mercato definite dalla società. Sono arrivati tre giocatori di esperienza e qualità che ci daranno una grossa mano ma avranno bisogno di tempo per mettersi al passo dei compagni”. A proposito della condizione del gruppo, Torrente è cauto. “La squadra sta abbastaza bene sul piano fisico. Diciamo che le condizioni sono buone ma non siamo ancora al meglio”. Infine, sul Pisa. “Affronteremo una squadra che non ha nulla da perdere rispetto a noi che vogliamo assolutamente far bene e passare il turno. Hanno un allenatore esperto, Favarin, e sicuramente hanno i mezzi per disputare un buon campionato di Lega Pro. Dobbiamo stare attenti alle loro ripartenze e alla loro velocità in attacco”.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.