No Signal Service

Torrente amareggiato: «Avevamo preparato tutta un’altra partita»

«Non possiamo restare sempre in dieci, dobbiamo risolvere questo problema»

admin

Dispiacere e delusione nelle parole di Vincenzo Torrente dopo il poker subito a Crotone: «Avevamo preparato una partita con le due linee molto strette, puntando sulle ripartenze. Abbiamo iniziato bene ma dopo è venuto fuori il Crotone. I nostri errori difensivi poi ci sono costati cari. Siamo poi rimasti in dieci ed è stata ancor più dura contro una squadra veloce come il Crotone. Potevamo fare gol subito ma abbiamo subito i due gol e la partita è cambiata. All’inizio siamo partiti con un 4-4-2 e non un 4-2-4. Abbiamo però sbagliato nelle marcature e siamo andati in difficoltà. Volevo mettere due attaccanti vicino. Poi con questo sistema abbiamo fatto bene quando siamo rimasti in dieci, con le due linee molto vicine. Anche per questo avevo pensato di proporre questo tipo di assetto.  Qui non si parla di sistema ma di una partita andata proprio male. Avevamo delle assenze importanti ma chi ha giocato ha dato il massimo. È stata una partita no ma dobbiamo guardare avanti. Voglio chiedere scusa ai tifosi per i 4 gol presi e per la prestazione».

Torrente mostra tutto il disappunto anche sul problema espulsioni: «Dobbiamo risolvere questo problema delle espulsioni. Non si può lasciare sempre lla squadra in inferiorità. Capisco la fisicità e le difficoltà, però bisogna migliorare sotto questo aspetto. In settimana con la società decideremo il da farsi».

«Io penso che questa squadra può salvarsi. Cancelliamo la partita di oggi e pensiamo a lavorare tanto per consentire ai giocatori di acquisire una forma fisica ottimale. Calciomercato? Penso proprio di no, richiederebbe troppo tempo l’inserimento di nuovi elementi» ha concluso il tecnico di Cetara ai microfoni di Radio Bussola 24.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.