Pizzeria Betra Salerno

Torneo delle Province, la rappresentativa Juniores Salerno vola in finale

Napoli ko al "Settembrino" a due minuti dal termine: impresa epica dei ragazzi di Romano

Davide Maddaluno

Corre il minuto 40 della ripresa: il centravanti granata Luigi Battipaglia non ce la fa e chiede il cambio. L’intuizione è di quelle tanto azzardate tanto grandiose, inserire uno dei due portieri di riserva in avanti. Tocca, così, ad Albert Makar Chiarello, origine bielorusse, subentrare al bomber locale e mettere lo zampino nel trionfo. Gli bastano, infatti, tre minuti per prendersi il fallo da attaccante di razza, inserirsi sul cambio di gioco Lamberti-Mirra, concludere a volo e trovare la grande risposta del collega Bergamasco su cu si avvente Abate che anticipa tutti e gonfia la rete. Si parte dal finale per descrivere l’epica qualificazione alla finale dell’edizione 2015 del Torneo delle Province “G.Siconolfi” della Rappresentativa Juniores della Figc Salerno che centra dopo quattro anni l’atto conclusivo della rinomata kermesse, superando nell’ultima gara del girone i pari età di Napoli per 3-2. Impresa riuscita a mister Alessio Romano con il suo staff ed un gruppo coeso di ragazzi che hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo e vinto una partita iniziata bene e diventata improvvisamente tabù. Partono forte i granata che dopo otto minuti sono già avanti grazie al guizzo di Alessio Cerino che riceve palla dalla destra, si accentra saltando due avversari e concludendo in rete. Sulle ali dell’entusiasmo i padroni di casa trovano subito il raddoppio con la spettacolare conclusione dal limite di Gerardo Del Pizzo che lascia senza scampo Del Gaudio. Lo stesso Del Pizzo, Genovese in proiezione offensiva e Francesco Battipaglia sfiorano la terza rete poi un’ingenuità in retroguardia regala un rigore ai partenopei che Carandente realizza con freddezza. La compagine salernitana accusa il colpo e fatica a riprendere le redini del gioco dopo 20 minuti di grande intensità e dopo l’infortunio subito dal numero uno azzurro Del Gaudio dopo uno scontro con Luigi Battipaglia trovano il goal del pari con Lettiero, lesto a ribadire in rete la corta respinta (sulla traversa) di Santoriello sugli sviluppi di un calcio piazzato. Nella ripresa mister Romano inserisce forze fresche e trae beneficio dall’ingresso di Delle Serre che mette ordine in mediana così come di Abate che si carica l’attacco sulle spalle. Dopo il palo con brivido colpito dal napoletano ed ex Paganese Cappella, clamorose le occasioni capitate ai due Battipaglia, Abate e Mirra che su azione d’angolo o con rapide ripartenze non trovano di un soffio il pertugio giusto. Napoli non demorde e si rende pericolosissimo in contropiede ma Cetrangolo, Genovese e Trotta chiudono alla grande sulle ripartenze ospiti. Poi l’episodio ad inizio di cronaca descritto che scatena l’entusiasmo granata e vale la qualificazione alla finalissima di inizio Maggio a Sant’Angelo dei Lombardi contro Caserta che ha chiuso in vetta il girone, superando (0-2) Avellino. Il meglio deve ancora venire, Salerno c’è !
TABELLINO

FIGC SALERNO: Santoriello, Cetrangolo, Trotta, Genovese, Cavaliere Gio., Pierri (14′ st Abate), Amatruda (7′ st Delle Serre), Battipaglia F., Battipaglia L. (40′ st Chiarello), Cerino (1′ st Mirra), Del Pizzo (23′ st Lamberti). A disposizione: Pontillo, Bifulco. Allenatore: Romano

FIGC NAPOLI: Del Gaudio (45′ pt Bergamasco), Carandente, Cavaliere Gen., Ferraudo, De Sortis (45′ pt Cappella), Lettiero (17′ st Cimitile), Maione, Orlanducci, Parigino, Pinto, Tornincasa. Allenatore: Antignani
ARBITRO: De Capua di Nola
RETI: 8′ pt Cerino, 20′ pt Del Pizzo, 27′ pt rig. Carandente (NA), 46′ pt Lettiero (NA), 43′ st Abate
NOTE: Giornata soleggiata. Ammoniti Cavaliere Gio., Battipaglia F., Mirra (SA), Orlanducci (NA). Espulso al 45′ st Cavaliere Gen. (NA). Spettatori 60 circa.

 

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.