No Signal Service

Torna il cinema all’aperto nel centro storico, “Corti in Largo” per grandi e piccini

“Corti in Largo” è il titolo scelto per l’appuntamento che si terrà questa sera (mercoledì 9 settembre) a partire dalle 21 a Largo Montone nel centro storico di Salerno nell’ambito di “We Make City Festival Summer School”, la settimana dedicata alla rigenerazione urbana nel cuore della città. Una sera all’insegna dell’audiovisivo e frutto della collaborazione tra Linea d’Ombra Festival e il collettivo Blam.

3687B0FD-8A87-46F0-9489-0F459CB9DD40
Evento ASALERNO
“Corti in Largo” è il titolo scelto per l’appuntamento che si terrà questa sera (mercoledì 9 settembre) a partire dalle 21 a Largo Montone nel centro storico di Salerno nell’ambito di “We Make City Festival Summer School”, la settimana dedicata alla rigenerazione urbana nel cuore della città. Una sera all’insegna dell’audiovisivo e frutto della collaborazione tra Linea d’Ombra Festival e il collettivo Blam.

Attingendo dal corposo archivio di LdO, che quest’anno si appresta a vivere la sua 25esima edizione, domani sera alle 21 ai bambini sarà proposto un ciclo di cortometraggi che aprirà loro una finestra sul mondo dell’animazione. Attraverso la formula della fiaba contemporanea, riletta secondo la grammatica dei nuovi prodotti dell’audiovisivo, ai piccoli – ma anche agli adulti – saranno proposte storie di fantasia e di realtà.

Alle 22 sul pannello allestito a Largo Montone che con la sua monumentale fontana del XVII secolo fa da cornice d’eccezione saranno proiettati quattro cortometraggi: “Discipline” di Christophe M. Saber. Questo film è stato girato nel 2014 e tratta di diversi temi, tra i quali la violenza sui bambini da parte dei genitori e le differenze etniche che ci sono in Svizzera; “Lost in the Middle” di Senne Dehandschutter che propone un racconto sulla perenne contraddizione, inoltre attraverso balzi di tempo e spazio si sviluppano scenari di realtà multiple di grande potenza evocativa; “The divine way” di Ilaria Di Carlo, liberamente ispirato alla Divina Commedia dantesca, ci accompagna nell’epica discesa della protagonista attraverso un infinito labirinto di scale, e “Marc Auge’s Non Places” di Diana Iris Francese, un omaggio della regista all’antropologia che come lei stessa scrive “le ha dato nuovi occhi per guardare le cose”.

“Siamo felici di collaborare con il collettivo Blam – spiega Peppe D’Antonio, co-direttore artistico di Linea d’Ombra Festival nonché suo fondatore – e mettere insieme le forze per valorizzare spazi storici della città come Largo Montone. Abbiamo pensato ad un programma adatto a tutti. Linea d’Ombra ha sempre creduto nell’importanza della rete e quest’anno si rafforza con la partecipazione al progetto sulla Scuola Medica Salernitana presentato lo scorso 1 settembre all’Arena del Mare, con l’evento di domani sera e con la nostra presenza il prossimo 17 ottobre nell’ambito del COMICON per la mostra Tex con Mauro Uzzeo”.

6B98D165-4E76-457F-8D67-A5CC9E785CA6

De Angelis - Grafica e stampa

Commenti

I commenti sono disabilitati.