Taste - Sapori mediterranei

Torna a “casa” la prima raccolta di poesie di Alfonso Gatto

Furono stampate nella Tipografia Pergola di Avellino il 12 dicembre 1932, tutti i dettagli

Sal - Centro storico, palazzo dove risiedeva Alfonso Gatto,vicolo delle calesse
Una collezione completa delle opere di Alfonso Gatto tra le quali spiccano: una delle 350 copie di prima edizione di “Isola”, la prima raccolta di poesie di Alfonso Gatto stampate nella Tipografia Pergola di Avellino il 12 dicembre 1932, con una dedica autografa dello stesso Gatto all’amico e poeta toscano Piero Bigongiari; la copia n° 69, su 500 stampate, dell’opera “Morto ai paesi” da Guanda Editore, 1937 ed una introvabile rivista: Campo di Marte – Quindicinale di azione letteraria e artistica Anno I n. 6 del 15 ottobre 1938. Oltre ad una serie di manoscritti, lettere autografe e saggi critici per un totale di oltre 100 opere.

Un progetto importantissimo che va ad arricchire il patrimonio materiale della Fondazione Alfonso Gatto e che rappresenta insieme al Fondo Alfonso Gatto del Centro Manoscritti dell’Università di Pavia la più importante e completa raccolta di opere del poeta salernitano. Nel corso della Conferenza stampa verranno esposti alcuni manoscritti e presentati i progetti correlati all’acquisizione.

Saranno presenti: Vincenzo Napoli – Sindaco di Salerno, Rosa Grillo – Direttrice Dipartimento Studi Umanistici UNISA, Lelio Schiavone – Galleria Il Catalogo, Silvio Mariano – Proprietario Collezione Alfonso Mariano, Filippo Trotta – Fondazione Alfonso Gatto.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.