Pizzeria Betra Salerno

Testardo ma decisivo: la prima gioia di Lamin

Finalmente la rete e la liberazione dopo un'inizio di stagione non facile

Luca Viscido

Finalmente è arrivato il primo goal per Lamin Jallow dopo i due assist vincenti contro il Padova e l’opaca prestazione di Benevento. Ieri il gambiano non solo si è sbloccato ma è sembrato anche più in forma rispetto alle recenti prestazioni, segno che la condizione atletica sta crescendo e non poco  e di questo ne beneficerà lui non solo personalmente ma tutta la squadra e i compagni di reparto con cui scenderà in campo l’ex Cesena. Ovviamente non bisogna fare di tutta l’erba un fascio perchè Jallow deve imparare a gestire meglio il pallone e le fasi della partita soprattutto dopo l’uno a zero dove poteva servire Vitale liberissimo sulla fascia il quale poteva a sua volta servire indisturbato i compagni soli in area, invece si è intestardito e ha perso palla facendo scaturire un contropiede del Verona molto pericoloso per fortuna poi sventato dalla difesa granata. Da notare dopo il goal la grande esultanza e tutta la rabbia che aveva in corpo l’attaccante granata liberata finalmente dopo un estate difficile vissuta ad allenarsi completamente da solo e quel passaporto che sembrava non arrivare mai assieme alla prima rete con la nuova maglia. Sperando che sia solo l’inizio di una lunga serie di reti e ottime prestazioni poichè la Salernitana ha bisogno assolutamente del miglior Jallow per poter recitare un ruolo importante nella stagione che porterà al compimento dei 100 anni da parte del club di Via Allende.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.