Taste - Sapori Mediterranei

Tentò di strangolare l’ex compagna con un filo elettrico, condannato 57enne

Oltre alla condanna a 4 anni e 8 mesi di reclusione, il giudice ha disposto per lui l’interdizione dai pubblici uffici per cinque anni e un risarcimento danni di 30mila euro

Federica D'Ambro

Aggredì la sua ex compagna con un filo elettrico, tentando di strangolarla, maxi condanna per un 57enne salernitano. Era il 28 marzo scorso quando l’uomo venne arrestato e condotto presso il carcere di Fuorni. Da tempo l’uomo, non aveva accettato la separazione con la donna e la perseguitava. Un’altro motivo che fece scattare l’ira del 57enne fu la gelosia, scaturita da una relazione che la donna avrebbe intrapreso con un altro uomo, dopo aver chiuso ogni rapporto con lui. Come rivelato dal quotidiano Il Mattino, nel primo pomeriggio di ieri è giunta la sentenza del gup Luigi Levita, che ha condannato l’uomo a 4 anni e 8 mesi di carcere con rito abbreviato. L’accusa era di tentato omicidio. Inoltre, il giudice ha disposto per lui l’interdizione dai pubblici uffici per cinque anni e un risarcimento danni di 30mila euro.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.