Assistenza computer salerno e provincia

Tentata rapina e follia nella notte in via Mobilio: colpisce uomo con una forbice e scappa

I DETTAGLI - Erano circa le due, la vittima della tentata rapina ha reagito e il giovane lo ha colpito con due fendenti

2149

Nella nottata, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile  della Compagnia di Salerno traevano in arresto, in flagranza di reato, per tentata rapina e lesioni aggravate, F.P. cl. 96, salernitano, con precedenti di polizia, celibe, nullafacente.


Il ragazzo, intorno alle ore 02.00 circa, in via Trani intersezione con via Settimio Mobilio, armato di una forbice, tentava di rapinare il portafogli ad un agente di commercio originario del salernitano. La inaspettata reazione di quest’ultimo scatenava l’ira del malfattore che, al fine di guadagnarsi la fuga, non esitava a sferrare due fendenti all’indirizzo della P.O. attingendola alla spalla e alla mano. La scena veniva notata da qualche testimone che allertava immediatamente la Centrale Operativa, per il tramite del numero di emergenza 112, che inviava sul posto una prima pattuglia di militari.


Questi ultimi, già trovandosi nelle vicinanze per altro intervento, giungevano in modo così immediato da non consentire al giovane rapinatore di fare molta strada. La tempestività dell’intervento dei militari, infatti, permetteva a questi ultimi di intercettare, in una stradina adiacente, il giovane ragazzo che, alla vista della pattuglia, provava a darsi alla fuga. Tale ultimo tentativo risultava vano dal momento che, anche grazie all’ausilio di una seconda pattuglia giunta in rinforzo,  il malfattore veniva bloccato dai militari, che, con non poca fatica, riuscivano ad avere la meglio a causa di una strenua resistenza opposta dal giovane che, fino alla fine, tentava di liberarsi e di sottrarsi all’arresto.

La vittima del tentativo di rapina veniva condotta presso il Pronto Soccorso dell’ospedale San Leonardo, dove veniva dimesso con una prognosi di gg. 15, mentre l’arrestato, su disposizione del sost. proc. Francesco Rotondo veniva tradotto presso la casa circondariale di Salerno-Fuorni..

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.