Taste - Sapori mediterranei

Scarcerato 24enne rumeno, l’incendio di Teggiano non era doloso

Secondo l'avvocato difensore il giovane avrebbe lanciato una cicca di sigaretta accesa senza l’intenzione di voler appiccare un incendio

Federica D'Ambro

E’ stato scarcerato il giovane 24 enne, di nazionalità rumena, che la scorsa settimana era stato arrestato dai carabinieri, accusato di essere un piromane e di aver acceso volontariamente un incendio sulle montagne di Teggiano. Secondo l’avvocato difensore del giovane e stato un incendio causato da imprudenza e non doloso, il giovane avrebbe lanciato una cicca di sigaretta accesa e ciò senza l’intenzione di voler appiccare un incendio. Il giudice ha convalidato l’arresto ma ha derubricando il reato accogliendo la tesi difensiva dell’avvocato. Il 24enne rumeno è stato liberato solo con l’obbligo di presentazione alla pg per due volte durante la settimana.

Sul caso si era esposto anche il leader della Lega Nord, Matteo Salvini dichiarando: “Uno straniero di 24 anni è stato arrestato in Campania mentre appiccava un incendio in un bosco. In attesa di pagare la pensione agli italiani, faceva il piromane. Grazie Boldrini! Speriamo stia in galera almeno due giorni”.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.