Taste - Sapori Mediterranei

Sversavano rifiuti nel cantiere vicino alla Marina d’Arechi, in fuga due uomini

Scoperti dalla Polizia Provinciale, recuperato il carico di rifiuti pronti ad essere scaricati e probabilmente sepolti

Personale della Polizia Provinciale di Salerno, diretto dal Comandante Alfonso Ferraioli , nell’ambito delle attività quotidiane di controllo del territorio, con particolare attenzione alla prevenzione e repressione dei reati di natura ambientale, nottetempo, sorprendeva due persone intente a scaricare un ingente quantitativo di rifiuti in un area di cantiere adiacente il Porto Marina d’Arechi nella zona orientale di Salerno.

Il personale della Polizia Provinciale, durante tale l’attività, notava un autocarro cassonato introdursi a fari spenti in area defilata , questa gia’ soggetta a pregressa attività cantieristica e nota per i frequenti tombamenti e sversamenti di rifiuti di ogni genere. Considerate le circostanze di luogo e di tempo e l’ andatura incerta del grosso veicolo, si decideva di intervenire per verificarne la condotta ma nel mentre si provvedeva a cio’ i due individui che occupavano l”autocarro, i quali avevano già iniziavano le procedure per lo smaltimento del carico illegale, alla vista degli agenti si dileguavano rapidamente dandosi alla fuga e nonostante venissero prontamente inseguiti a piedi, facevano perdere ogni traccia.
A seguito di ciò si ponevano in essere una serie di attività info investigative tese all’individuazione dei due fuggitivi, mentre l’ autocarro ed il pericoloso carico di rifiuti in esso contenuto veniva recuperato e posto sotto sequestro. Vi e’ da notare che nonostante i pesanti tagli effettuati alle finanze ma sopratutto al personale della Polizia Provinciale, questa continua incessante la sua attività di controllo del territorio e di contrasto ai reati di natura ambientale che purtroppo, al contrario, sono sempre più numerosi.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.