Taste - Sapori mediterranei

Stupro a Santa Teresa: chiesti 8 e 10 anni ai marocchini accusati di violenza sessuale

Udienze per gli imputati, accadde tutto il 17 maggio scorso

Accadde tutto nella notte del 17 maggio quando una ragazza di origini straniere ma nata e cresciuta in Italia, a mezzanotte dopo una serata passata con degli amici si fermò sulla spiaggia di Santa Teresa per leggere degli appunti, rilassarsi e fumarsi una sigaretta. Questa è la versione raccontata dalla giovane 31enne, accolta anche in Tribunale, la ragazza venne avvicinata da due uomini che l’avevano seguita. Una volta vicini queste due persone prima chiesero poi pretesero soldi dalla giovane, soldi che gli servivano per acquistare delle bibite.

La ragazza diede dei soldi ai ragazzi, uno rimase solo con lei e l’altro si è allontanò per comprare altre bibite. Da quel momento cominciò un vero e proprio incubo per la ragazza. I due marocchini Hassan Raziqi e Radouane Makkak sono imputati di violenza sessuale di gruppo aggravata, formula contestata dall’avvocato del Raziqi in quanto secondo le dichiarazioni espresse dalla vittima il marocchino non c’era nel momento in cui si sarebbe consumata la violenza con Makkak, ma sarebbe giunto successivamente. Intanto il pm di Salerno Francesco Rotondo ha chiesto 8 e 10 anni di reclusione, la pena inferiore proprio a Raziqi, l’udienza per Makkak si terrà il 23 ottobre.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.