Taste - Sapori Mediterranei

Stupro di gruppo nel Salernitano, accusato un carabiniere

Rischia sei anni di carcere un carabiniere di Mercato San Severino che, secondo l'accusa, avrebbe abusato di una giovane rumena per diversi anni minacciandola di morte, arresto e espulsione dal paese

Federica D'Ambro

Rischia la condanna a sei anni di carcere un carabiniere di Mercato San Severino accusato di stupro e violenze di gruppo su una giovane rumena, minacciata dallo stesso -secondo l’accusa- di essere arrestata o espulsa. A rivelarlo il quotidiano La Città. Rischiano l’arresto anche due complici che avrebbero partecipato con lui ad alcune violenze sessuali, un 26enne, originario di Nocera Inferiore e residente a Fisciano, e un 54enne, nato a Torre Annunziata e trasferitosi a Bracigliano. Violenze che si sarebbero verificate tra il maggio e il giugno del 2006, quando secondo le indagini la giovane straniera ha subìto numerose violenze sessuali, che le procurarono anche lesioni, ed è stata minacciata di morte se non avesse eseguito tutto quanto le veniva ordinato. Stupri avvenuti nell’abitazione del militare a San Severino, in auto, a Cetara e a Salerno.
La sentenza sarà emessa ai primi di giugno dai giudici della prima sezione penale.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.