Taste - Sapori mediterranei

Studentessa argentina e l’amore per Salerno: “L’Italia è bella ma qui ci lascio il cuore”

A69C03ED-EE67-40BF-AFDA-4A5289F0A410
Che Salerno, con il suo bagaglio di bellezze, rimanga dentro è motivo di orgoglio e vanto per i salernitani, lo è ancor di più quando chi dimostra questo calore arriva da posti lontani. E’ la storia di Flor, argentina, in Italia per studiare e lei Salerno l’ha vissuta, come fa il suo popolo argentino, a tutto tondo, a tutto ritmo. Flor ha salutato così Salerno e gli amici salernitani conosciuti durante la sua permanenza in provincia, conservando un pensiero anche per la Salernitana, lei che è abituata al calore della Bombonera di Buenos Aires.

“L’Unione Sportiva Salernitana 1919 è un club di calcio italiano dalla città di Salerno in Campania. E ‘stata fondata nel 1919 e dal 1990 gioca in casa nello stadio Arechi – si legge nel post di Flor pubblicato sui social – La sua maglia granata ha appena compiuto 100 anni di storia.

La costiera amalfitana è bellissima, Salerno è una di quelle stupende spiagge, ma devo evidenziare che qui c’è qualcosa di diverso. Ci sono innumerevoli luoghi storici, belle case in cima al monte Bonadies, lì dove si trova anche il Castello Arechi, ha una splendida vista sul porto e sul mare. Ma quel “qualcosa in più” che la rende così speciale non sono la sua vista panoramica, ceramiche medievali, nemmeno il Giardino della Minerva.

Ciò che rende Salerno un luogo magico è la sua gente, la gente felice e di grande cuore. L’Italia è molto bella, ma queste persone sono ancora di più. Infinite grazie per la vostra ospitalità, per il vostro amore, di gioia, per il tempo riservato e per averci fatto sentire come a casa. Non mi piace fare promesse perché per me la parola ha una potenza e un valore inestimabile, devono essere sempre soddisfatte. Ma il mio cuore è in questa città e questo non è un addio, è solo un arrivederci, perchè l’ho promesso”.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.