Taste - Sapori mediterranei

Storica Pugilistica, trasferimento all’ex mercato di Mariconda?

Questa l'unica proposta "valida" dell'amministrazione comunale, mister e collaboratori: "Ci sentiamo presi in giro"

Federica D'Ambro

Sono fermi da poco più di un mese. Sono ben 40 giorni che tanti giovani non hanno più un posto dove allenarsi, combattere e provare ad avere un riscatto sociale tramite guantoni e ring. La storica pugilistica di via Cantarella, era stata chiusa lo scorso 5 aprile, dopo circa 24 anni di attività, poichè gli spazi sono risultati non agibili, non rispettano le norme igienico sanitarie. Un fattore che il mister Collina e i ragazzi non hanno mai nascosto o ignorato, i lavori fatti all’interno della struttura, infatti, erano svolti individualmente perchè l’ex palestra Metropolis sposa la causa sociale e non ha un vero tornaconto economico. La palestra era aperta tutto il giorno, tutti i giorni, chi voleva poteva entrare e allenarsi, alcuni erano in preparazione atletica per i prossimi campionati di pugilato. Altri per continuare ad allenarsi, dopo la chiusura, si sono esercitati altrove provocandosi anche ferite e lesioni, rischiando di mettere a repentaglio una carriera sportiva.

Dopo la chiusura il mister Collina è stato più volte a Palazzo di Città. Le promesse sono state fatte e la risposta dall’amministrazione comunale è stata: “La storica pugilistica avrà un nuovo spazio, dateci il tempo di trovarlo”. E il tempo, ragazzi, mister e collaboratori, lo hanno concesso, si sono fidati, fino ad oggi.

“In maniera ufficiosa non ufficiale ci hanno praticamente detto che non avremo uno spazio adeguato alle nostre esigenze- ha dichiarato un collaboratore del mister Collina”.

Effettivamente sindaco e assessori, in questo lasso di tempo, avevano individuato ben due luoghi. L’ex scuola Alfonso Gatto, a pochi metri di distanza dal Centro Sociale. Risultata poi troppo piccola e piena di amianto. Un’altra struttura proposta è l’ex mercato della frutta a Mariconda. Struttura all’aperto, formata da sole colonne di cemento, usate per il mercato rionale. Una struttura che scelta richiederà un giusto intervento di manutenzione e ricostruzione per renderla agibile.

“Ieri ci hanno proposto l’ex mercato a Mariconda – continua un collaboratore – sempre in maniera ufficiosa, questa mattina lo andremo a vedere insieme all’assessore Dario Loffredo, ma il posto richiede un grande investimento. Noi lavoriamo per il sociale e con il sociale non abbiamo grandi possibilità economiche. Pur di continuare a lavorare con questi ragazzi accettiamo qualsiasi struttura ma che rispetti almeno le nostre esigenze e possibilità”.

Dopo circa 30 giorni questo è il quadro della storica Pugilistica, questa mattina l’incontro con l’assessore Loffredo, dovrebbe garantire una seconda risposta oltre la solita “stiamo vedendo e lavorando”. Nel frattempoo il mister Collina, insieme ai tanti pugili della palestra non si arrende e se la situazione non cambierà, nei prossimi giorni, saranno pronti a far sentire la loro voce ai piedi di Palazzo di Città.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.