Pizzeria Betra Salerno

Stampa-Salernitana: silenzio per i “non esclusivisti”. Nota inviata all’Ussi Nazionale

Riportiamo integralmente la nota a firma di Antonio Abate (Ussi Salerno) inviata al presidente Ussi Campania Mario Zaccaria e al presidente nazionale Ussi Gianfranco Coppola.

“Con la presente dispiace rimarcare anche in occasione della gara interna con la Cremonese di ieri sera il reiterato atteggiamento della società Us Salernitana 1919 riguardo alla mancata concessione in sala stampa di tesserati per le consuete interviste post gara, attuando una vera e propria discriminazione tra testate giornalistiche (a favore di tv e radio esclusivista), così come già avvenuto ad Ascoli il 17 febbraio ed a Verona il 22 febbraio, a discapito di colleghi che fanno chilometri per seguire la squadra granata. Ora però l’atteggiamento si è verificato anche tra le mura casalinghe dove la presenza di giornalisti presenti è nettamente più alto di quelli che vanno in trasferta.

Premesso il rispetto di accordi di esclusiva, questi di natura privatistica e come tali sicuramente attenti a concedere un uso privilegiato dei tesserati e per i quali non si nutre nessun dubbio, resta aperta la questione che con questo atteggiamento si penalizzano le altre testate giornalistiche (e parliamo della netta maggioranza): parliamo di giornali quotidiani, tv, radio, riviste e siti web regolarmente iscritti al Registro della Stampa presso il Tribunale di competenza che seguono con regolarità le sorti della squadra granata e che si vedono discriminati.

Non è tutto. Da un po’ di tempo la società sta attuando una sorta di Daspo nei confronti di alcuni colleghi ai quali non viene concesso l’accredito stampa senza fornire alcuna spiegazione o, in alcune circostanze, viene sfrontatamente contestato il diniego con posizioni in contrasto con il “pensiero” societario desunte dagli articoli dei malcapitati colleghi.

La situazione ha ormai raggiunto una criticità tale da aver creato un forte malcontento tra i colleghi giornalisti ed un’innaturale divisione per schieramenti: quello degli esclusivisti e quello rappresentato da tutto il resto dei media salernitani.

Pertanto si richiede un intervento deciso a vari livelli nei confronti della Salernitana ma anche della Lega di B che , pur sollecitata sulla questione, continua a fare “orecchie da mercante””.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.