Taste - Sapori Mediterranei

Sportello di Ascolto sindacale all’ospedale di Salerno, primo giorno da record

Il segretario generale della Uil Fpl, Donato Salvato: “Vogliamo essere vicini alle esigenze dei lavoratori”

Federica D'Ambro

Si è svolto ieri, dalle 14.30 alle 17.30 presso la sala sindacale dell’ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno, la prima giornata dello Sportello di Ascolto sindacale della Uil Fpl di Salerno. Diversi lavoratori si sono già avvalsi dell’esperienza del personale messo a disposizione dall’organizzazione guidata dal segretario Donato Salvato. L’iniziativa, presentata mercoledì mattina alla presenza dell’intera segreteria del sindacato di categoria e del segretario generale della Uil provinciale, Gerardo Pirone, ha l’obiettivo di fornire servizi di consulenza come il patronato, previdenza, buste paga, assicurazione e tutto quello che concerne le problematiche lavorative. “E’ l’ennesimo servizio che intendiamo dare, come sindacato, ai dipendenti dell’ospedale del capoluogo”, ha detto Salvato. “E’ un modo per cercare di essere ancora più vicini alle loro esigenze. Ringrazio chi ogni giovedì sarà presente qui. Si tratta dei dirigenti Ciro Sorgente, Michela Capone, Gerardo De Pasquale, Francesco Petrosino, Franco Di Fabio, Aniello Zambrano, Luigi La Rocca e Gerardo Montalbano. Faranno volontariato per i loro colleghi. Su questo si baserà il nostro impegno. Non escludiamo di portare il progetto anche in altre realtà aziendali della provincia”.
Soddisfatto anche il segretario generale della Uil provinciale, Gerardo Pirone: “Vogliamo dare un servizio al cittadino di qualità e gratuito”, ha detto. “Anzi, se ci sono dei pazienti che hanno bisogno di consulenza sono i benvenuti ed evitare così i tanti minuti d’attesa che si è costretti a subire in altre sedi. Questa è la prova di forza della Uil Salerno, che con le sue 19 sedi è presente in tutta la provincia. Noi assicureremo sempre un funzionario dell’ItalUil. Ecco perché il sindacato si differenzia dalla politica. Noi non abbandoniamo mai i lavoratori e la gente in generale”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.