Assistenza computer salerno e provincia

Speciale 2016 – Un anno di cronaca

Ripercorriamo mese dopo mese i fatti di cronaca più significativi dell'anno, dall'arresto dell'algerino coinvolto con gli attacchi di Bruxelles alla bufera per le Fonderie Pisano

Federica D'Ambro

Salerno e la sua provincia ha salutato il vecchio anno. Un 2016 che sarà sicuramente ricordato per gli innumerevoli fatti di cronaca. Un anno imprevedibile in tutte le sue sfaccettature. Dall’arresto dell’algerino coinvolto con gli attentati di Bruxelles a Bellizzi, episodio che abbiamo raccontato con le nostre immagini esclusive che hanno, successivamente, fatto il giro del mondo. Le elezioni amministrative, il nuovo sindaco, la nuova giunta nel comune capoluogo. La turbolenta questione delle Fonderie Pisano, i nuovi voli dall’aeroporto Costa d’Amalfi, la Stazione Marittima, le sempre presenti Luci d’Artista con le tante sorprese per questo Natale, come la ruota panoramica. I diversi omicidi e tragedie che, purtroppo, hanno interessato Salerno e tutta provincia. Insomma, il 2016 non si è fatto mancare proprio niente, per questo faremo un viaggio mese per mese per ricordare cosa è successo in questi 365 giorni.

GENNAIO: Il 2016 si aprì con le (LEGGI ARTICOLO) indagini su Vincenzo De Luca, accusato di falso in atto pubblico quando era ancora sindaco di Salerno. Un’altra questione che ha tenuto viva l’attenzione su ( LEGGI L’ARTICOLO ) Matierno, quartiere collinare di Salerno, è stata la presunta molestia sessuale da parte di un immigrato su una minorenne. In seguito un gruppo di residenti in rivolta danneggiarono la struttura dove erano accolti alcuni migranti.

FEBBRAIO: Il 16 febbraio la cronaca salernitana non può dimenticare l’accoltellamento avvenuto all’interno dell’istituto (LEGGI L’ARTICOLO) Genovesi di Salerno, protagonisti due ragazzi minorenni. L’accoltellato, 16enne, stava per perdere la vita. Qualche giorno dopo l’attenzione si è spostata nel quartiere ( LEGGI L’ARTICOLO) Fornelle, dove il corpo di un operaio è stato ritrovato senza vita all’interno della sua abitazione, l’indagine è ancora in corso, sotto il mirino degli inquirenti, la figlia e il fidanzato. Il 24 febbraio grazie alla compagnia Travel Before sono state ufficializzate le prime tratte dell’aeroporto salernitano (LEGGI L’ARTICOLO ) Costa D’Amalfi.

MARZO: Due gli avvenimenti più importanti, l’inizio della bufera sulle ( LEGGI L’ARTICOLO ) Fonderie Pisano, il presidio permanente del comitato Salute e Vita e l’arresto dell’algerino a Bellizzi, coinvolto con gli attacchi terroristici di Bruxelles, rivendicati dallo Stato Islamico.(LEGGI L’ARTICOLO) In esclusiva la nostra testata ha diffuso le immagini dell’arresto dinanzi la chiesa nel centro della cittadina salernitana, immagini che successivamente hanno fatto il giro del mondo. Sempre nello stesso mese iniziano a crearsi le liste per le future elezioni amministrative. Il Movimento 5 stelle annuncia tramite il blog di Beppe Grillo che non si candiderà a Salerno.

APRILE: Un nuovo sbarco di (LEGGI L’ARTICOLO ) migranti, circa 500 con a bordo 41 minori. Ricordiamo anche l’inaugurazione della ( LEGGI L’ARTICOLO)Stazione Marittima, l’ultima opera di Zaha Hadid. Le proteste dei residenti di ( LEGGI L’ARTICOLO ) Piazza Alario contro la realizzazione di un parcheggio interrato, circa 300 posti auto.

MAGGIO: Un mese caratterizzato dalle (LEGGI L’ARTICOLO) Elezioni Comunali, che ha visto circa 10 candidati sindaco. Il 27 maggio, la società BusItalia ha acquistato il Cstp ( LEGGI L’ARTICOLO).

GIUGNOIl risultato delle elezioni vede vincitore Napoli con il 70 per cento, seguono solo Celano e Santoro. Le Fonderie Pisano vengono chiuse e sequestrate definitivamente. Nel salernitano una 16enne viene violentata( LEGGI L’ARTICOLO ) a turno da una baby gang in un garage, la notizia ha fatto scalpore in tutta Italia, sopratutto, per le polemiche che ne sono susseguite. Spuntano i primi nomi e licenziamenti sull’inchiesta(LEGGI L’ARTICOLO) “assenteisti al Ruggi d’Aragona”.

LUGLIO: Sono continuati gli sbarchi di migranti nel Mediterraneo, anche a Salerno. Le forze dell’ordine hanno lavorato sul fronte droga e criminalità ( LEGGI L’ARTICOLO), arrestati diversi pregiudicati affiliati alla camorra nella Piana del Sele. Era esattamente l’8 luglio quando è stato introdotto il progetto dello Street Control per le macchine in doppia fila che, ad oggi, ha fatto multe per un totale di 20mila euro.

AGOSTO: L’ultimo mese estivo è stato caratterizzato dalle fiamme, ma non quelle delle alte temperature. Diversi sono stati gli incendi in montagna, ma anche in città. Il più grande è stato quello nei pressi dell’ospedale di via San Leonardo (LEGGI L’ARTICOLO ), il fumo e le polveri sono arrivati sino a Mercatello. Non meno importante è stato quello di due imbarcazioni al Pontile Ventura ( LEGGI L’ARTICOLO ).

SETTEMBRE: Potremmo dire San Matteo e avremmo detto tutto (LEGGI L’ARTICOLO ) . Tante polemiche sulla festa patronale. L’assenza del Comune di Salerno in processione ( LEGGI L’ARTICOLO ). Nello stesso giorno è venuto a mancare un figura religiosa ben nota e apprezzata da tutta la città, Don Luigi Zoccola ( LEGGI L’ARTICOLO).

OTTOBRE: Continuano gli sbarchi di 810 migranti al porto di Salerno. Approvato il ddl sulle Unioni Civili a Pontecagnano ( LEGGI L’ARTICOLO ) si è celebrata la prima unione tra Deborah e Melinda.

NOVEMBRE: Un mese di novità e sorprese soprattutto in merito all’evento Luci d’Artista ( LEGGI L’ARTICOLO). Il 4 novembre le luci, dal Giardino Incantato fino alla zona orientale, sono state illuminate alla presenza di De Luca e dell’attore Rocco Papaleo. Il 22 novembre si ricorda per una tragedia, la morte sul lavoro, al porto di Salerno ( LEGGI L’ARTICOLO ), del giovane operaio schiacciato da una rampa.

DICEMBRE: Ultimo mese dell’anno, sempre caratterizzato dalle polemiche. Dal cachet della Arcuri (LEGGI L’ARTICOLO) per accendere l’Albero di Natale in Piazza Portanova, all’inaugurazione del nuovo centro commerciale Le Cotoniere (LEGGI L’ARTICOLO ). La bufera delle Fonderie Pisano che sembrava finita e solo in attesa di una delocalizzazione, si è nuovamente aperta con la decisione di riaccendere le macchine da parte della Procura.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.