Pizzeria Betra Salerno

Difesa incerta, la Spal sorpassa e ringrazia

Salernitana battuta 3-2 e punita dai suoi stessi errori. Espulso Schiavi, salterà il derby col Benevento

admin

SPAL-SALERNITANA 3-2

SPAL (5-3-2): Branduani; Lazzari (33′ st Silvestri), Giani, Vicari (1′ st Gasparetto), Cremonesi, Del Grosso (22′ st Arini);  Mora, Castagnetti, Schiattarella; Antenucci, Zigoni. A Disposizione: Marchegiani,  Beghetto, Grassi, Finotto, Pontisso, Picchi. Allenatore: Leonardo Semplici.

SALERNITANA (3-4-1-2): Terracciano; Tuia (8′ st Mantovani), Schiavi, Bernardini; Laverone (18′ st Improta), Odjer, Della Rocca, Vitale; Rosina; Coda, Donnarumma (33′ st Joao Silva). A Disposizione: Iliadis,  Luiz Felipe, Busellato, Ronaldo, Zito, Caccavallo. Allenatore: Giuseppe Sannino.

ARBITRO: Davide Ghersini della sezione di Genova. Assistenti: Lorenzo Gori di Arezzo e Francesco Fiore di Barletta. Quarto uomo: Manuel Volpi di Arezzo.

RETI: 5′ pt Donnarumma, 7′ pt Schiattarella, 37′ pt Mora, 1′ st Coda, 10′ st Antenucci

NOTE: Angoli 8-7. Ammoniti Schiattarella, Cremonesi, Schiavi, Bernardini, Zigoni. Espulso Schiavi al 39′ st per doppia ammonizione.  Recupero 1′ pt; 5′ st.

FERRARA. Una buona Salernitana, punita dai suoi stessi errori, cede l’intera posta in palio ad una Spal cinica, brava a sfruttare al massimo gli errori degli avversari. Il match termina 3-2 in favore dei padroni di casa. Una vittoria agguantata in rimonta. Primo tempo gradevole. La Salernitana sblocca il risultato dopo appena cinque minuti di gioco con Alfredo Donnarumma, alla sua seconda rete stagionale consecutiva, che di testa insacca una sponda di Coda sugli sviluppi di una punizione battuta da Rosina. Ma quello dei granata è un vantaggio illusorio. Neanche il tempo di gioire che la Spal trova infatti il gol dell’1-1. E’ il 7′, Schiavi perde palla, approfitta Zigoni che carica il tiro ma viene murato da Bernardini. La sfera arriva sui piedi di Schiattarella che la mette sotto l’incrocio dei pali. Al 30′ Terracciano salva su Antenucci deviando in angolo, ed al 35′ una punizione di Del Grosso termina di poco a lato. Il gol della Spal è nell’aria ed infatti i padroni di casa ribaltano il risultato al 37′. La Salernitana viene punita ancora una volta a causa di un errore difensivo. Questa volta è Tuia a perdere l’uomo sugli sviluppi di un corner e ne approfitta Mora che di testa supera Terracciano. I granata tentano l’assalto nei minuti finali prima con Donnarumma che non riesce a controllare un passaggio di Coda proprio davanti alla porta, è il 44′, e poi in pieno recupero con Coda che viene anticipato in calcio d’angolo. Il primo tempo finisce quindi con la Spal in vantaggio 2-1. Nella ripresa la Salernitana risale subito in cattedra. Al 1′ st, su tiro-cross di Odjer, Coda a volo mette a segno un gol spettacolare all’incrocio dei pali e regala il 2-2 ai suoi. La Spal non resta a guardare ed al 10′ st trova la rete del nuovo vantaggio con Antenucci, destro imprendibile su suggerimento di Mora. Nella circostanza da sottolineare ancora una volta una grossolana disattenzione della retroguardia granata. Al 13′ st gli uomini di Sannino reclamano per un presunto fallo di mano in piena area del numero 5 avversario. Al 38′ st sfiora il gol di testa il neo entrato Improta che per poco non approfitta di un ottimo spunto di Coda, ma il finale è in salita per la Salernitana che al 39′ st resta in dieci a causa dell’espulsione di Schiavi, che rimedia due gialli in pochi minuti, il secondo a causa di un alterco con Zigoni, anche lui ammonito nella circostanza. Schiavi salterà dunque per squalifica il derby col Benevento. La Salernitana reagisce all’inferiorità numerica ed attacca a testa bassa. Al 43′ st ancora Improta protagonista con una girata che costringe Branduani a salvarsi in angolo. Un minuto dopo il portiere si ripete su Rosina. Al 48′ st Branduani blocca un altro tiro insidioso di Improta. Dopo cinque minuti di recupero arriva il triplice fischio. Vince la Spal per 3-2 ed alla Salernitana non resta che recitare il mea culpa per la grossa occasione sciupata in vista del prossimo derby casalingo contro il Benevento.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.