No Signal Service

Somma al veleno: “Non stringerei mai la mano a Fabiani”

Dopo il saluto pre-gara, il tecnico ha riconfermato amore per i granata e per la piazza anche in conferenza stampa

Chi si aspettava un Mario Somma furente dovrò ricredersi, i due punti persi in casa contro la sua ex Salernitana- quella che mai dimenticherà- sono stati persi con onore. “È stata una bella partita, ognuno ha messo in campo le proprie qualità- ha detto il tecnico-. Oggi abbiamo fatto bene, per il prosieguo del campionato è una partita importante, per noi un punto di partenza perchè la Salernitana ha giocato a difendersi”. Complimenti per Gabionetta, Troianiello, Coda e Donnarumma, per Somma “i veri protagonisti della gara”. Somma, che ha salutato i tifosi granata ai quali è e resta legato, non risparmia bordate al diesse Angelo Fabiani. “Il mio sogno- ha ammesso- resta sempre allenare la Salernitana, quando andrà via quella persona tornerò con piacere. Io sono una persona perbene, quando ho visto Gabionetta a terra ho chiesto ai miei di fermarsi. Per me la Salernitana è un sentimento, io ce l’ho con una persona e non vedo l’ora che vada via. Non gli avrei stretto la mano se fosse stato qui, non lo farei mai”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.