Taste - Sapori mediterranei

Sindrome di Sjögren: massima attenzione anche a Salerno

Patologia non ancora inserita nei LEA e nel Registro Nazionale delle malattie rare.

Le malattie rare in tutto il mondo rappresentano una condizione difficilissima per chi le vive, una lotta frequentemente contro un fantasma senza nome e con percorsi diagnostici difficili.

Queste patologie, quando non riconosciute dalle Autorità della politica sanitaria, finiscono con essere private di adeguate risorse sia nel versante diagnostico-terapeutico sia nel settore della ricerca. Così é per la Sindrome di Sjögren, non ancora inserita nei LEA e nel Registro Nazionale delle malattie rare, condizione che aumenta il disagio e la sofferenza dei malati per i quali non ci sono farmaci curativi, e l’uso di parafarmaci, farmaci di fascia C, terapie riabilitative fisiche e cure odontoiatriche sono a carico del paziente.

La Giornata Mondiale organizzata dall’Associazione Nazionale Italiana Malati Sindrome di Sjögren è patrocinata dall’Istituto Superiore di Sanità, dal Ministero della Salute, dal Comune di Salerno, dall’Università degli Studi di Salerno, dall’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri della Provincia di Salerno, dall’ASL di Salerno, dalla Federfarma Salerno, dalla FIMMG di Salerno, dall’Ordine delle Ostetriche di Salerno, dall’AIDM, dall’AOU San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona, dall’Azienda Ospedaliera Universitaria di Verona, dalla Direzione Generale dell’ULSS 9, dalla S.I.Fi.R, dall’A.I.F.I. , dal CSMG,ecc.

Interverranno le massime Autorità locali, regionali e nazionali, i massimi esperti della patologia e ricercatori.

Alla Conferenza stampa del 23 Luglio, ore 11, Sala Conferenze Ordine Medici, parteciperanno:

Il Presidente dell’Ordine dei Medici, Dott. Giovanni D’Angelo;

Il presidente dell’Albo degli odontoiatri; Dott. Gaetano Ciancio

Membri del Consiglio Direttivo e Commissione Odontoiatrica

La Referente delle malattie rare ASL Salerno, Dott.ssa Maria Immacolata Borrelli;

Il Responsabile U.O.C. Medicina Legale INPS Salerno, Dott. Oscar Petruzzella;

Il Dirigente Medico Servizio Igiene e Medicina del Lavoro ASL Salerno, Dott. Vincenzo Ronca;

La Presidente A.N.I.Ma.S.S. ONLUS, Dott.ssa Lucia Marotta;

La Rappresentante Provinciale delle Donne Medico, Dott.ssa Giuseppina Plaitano; Rappresentanti dei MMG e Dirigenti Medici Ospedalieri e Territoriali, Specialisti ambulatoriali


La sindrome di Sjögren è una malattia infiammatoria cronica su base autoimmune, caratterizzata dalla distruzione di ghiandole esocrine (ghiandole salivari minori, ghiandole lacrimali, parotidi) mediata dai linfociti T. C’è inoltre un’eccessiva attivazione dei linfociti B con produzione di autoanticorpi quali fattore reumatoide (FR), anti SS-A/Ro e anti SS-B/La. Se la malattia si presenta come quadro isolato si parla di sindrome di Sjögren primaria, ma se è in associazione con altre malattie autoimmuni si presenta come sindrome di Sjögren secondaria.
Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.