Assistenza computer salerno e provincia

Sindaco a Fratte: animi caldi sulle Fonderie, attenzione puntata anche sulla sicurezza – LE FOTO

Presentato il Piano per le Periferie, scontro verbale con alcuni cittadini e rappresentanti del Comitato Salute e Vita: "Fate ordinanza di chiusura della Pisano"

“Abbiamo iniziato ieri da Fratte il nostro viaggio nei quartieri della città finalizzato ad ascoltare i cittadini e le problematiche che ci vengono poste e per illustrare gli interventi di riqualificazione delle periferie che Salerno è riuscita a varare con un finanziamento di 18 milioni. È stato un incontro anche animato, ma di certo costruttivo: abbiamo intrapreso questa avventura perché vogliamo ascoltare quanto ci viene offerto in termini di riflessioni, critiche e contributi e vogliamo farlo in prima persona mettendoci la faccia.
Siamo partiti da Fratte, un quartiere complesso che deve far fronte anche al gravoso problema delle Fonderie Pisano, rispetto al quale noi monitoriamo costantemente le possibilità d’azione. Il Presidente della Regione Vincenzo De Luca ascolterà nei prossimi giorni i cittadini e i rappresentati dei comitati. La nostra posizione è quella di sempre: rigore assoluto, con la salute dei cittadini quale stella polare, ma azioni circostanziate e motivate da atti concreti e scientifici. Diversamente, si producono solo atti demagocici che non portano a nulla”.

Così si è espresso il sindaco Vincenzo Napoli dopo l’incontro avvenuto ieri con i cittadini di Fratte, nella prima tappa del tour “Il sindaco nel quartiere” per illustrare il programma straordinario d’interventi riguardanti il piano per le periferie. Nella scuola Osvaldo Conti non sono mancati toni duri, scontri verbali tra il sindaco e alcuni cittadini, tema manco a dirlo: le Fonderie Pisano. Un dibattito acceso dal rappresentante del comitato Salute e Vita Lorenzo Forte che, insieme ad altri cittadini, ha chiesto al primo cittadino una ordinanza di chiusura della fabbrica. Altro argomento “caldo” discusso nella riunione di Fratte, la questione sicurezza con il parroco don Franco Mangili che ha puntato l’attenzione sulle condizioni di abbandono della villa comunale, presa di mira da atti vandalici e anche movimenti di spaccio.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.