Taste - Sapori Mediterranei

Sindacati chiedono la riforma della legge Fornero

Cgil, Cisl e Uil decidono di intraprendere nuovi momenti di mobilitazione sul territorio salernitano contro la suddetta legge, definita disastrosa, e i tagli operati dalla legge di stabilità su CAAF e Patronati

admin

Nella riunione tenutasi stamane presso la Camera di Commercio di Salerno, Cgil, Cisl e Uil hanno ribadito la propria intenzione di portare avanti la mobilitazione sulla necessità di riforma della legge Fornero, definita dai sindacati ”disastrosa”, dal momento che ha sottratto reddito a pensionati e pensionandi e creato l’infinito equivoco degli esodati. I sindacati, inoltre, hanno condannato i tagli operati dalla nuova legge di stabilità su CAAF e Patronati, che penalizzano lavoratori e lavoratrici, pensionati e pensionate, che vedono ridotta la propria possibilità di rendere esigibili i propri diritti, in un contesto dove affaristi e speculatori tentano di sopravanzare le professionalità al servizio dei cittadini proprie di Organizzazioni quali gli stessi sindacati. È stato altresì deciso di intraprendere nuovi momenti di mobilitazione sul territorio salernitano: decisione, questa, nata dal fatto che, ora più che mai, l’attacco ai diritti dei cittadini si concretizza come una negazione dei bisogni dei più poveri e dei più deboli, e ciò, in uno stato di diritto, non può e non deve accadere. Tante sono state le soluzioni e le proposte di intervento presentate durante la riunione odierna, la cui unica nota stonata è stata la non presenza dei parlamentari salernitani invitati, che hanno perso, a detta delle organizzazioni sindacali, l’ennesima occasione di confrontarsi con esse e mettersi al servizio della parte più debole della cittadinanza.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.