Taste - Sapori Mediterranei

Silvia Giordano su Ostello Koinè: “Il Comune di Salerno si attivi per la riapertura”

Il commento della deputata pentastellata: "Lo sfratto dell’Ostello Koinè è l’esempio lampante di come l’amministrazione De Luca, padre e figlio, gestisca la città"

Federica D'Ambro

“Lo sfratto dell’Ostello Koinè è l’esempio lampante di come l’amministrazione De Luca, padre e figlio, gestisca la città: si chiudono realtà che hanno lavorato per il bene della città all’insegna dell’accoglienza e si mantengono in vita le associazioni e le cooperative amiche degli amici.
Perciò bisogna trovare al più presto una soluzione per far sì che l’Ostello possa riprendere prima possibile il suo lavoro. Bisogna dare un senso di cambiamento a Salerno, partendo proprio dall’accoglienza e dalla solidarietà di cui l’amministrazione De Luca ha fatto solo un vanto a parole ma non nei fatti.
In un momento come questo, in cui continuano gli sbarchi e il numero dei migranti aumenta sempre di più, è fondamentale che realtà come l’Ostello Koinè continuano a sopravvivere con il sostegno delle istituzioni”.
Queste le parole di Silvia Giordano, deputata del Movimento 5 Stelle, sulla chiusura dell’ostello che ospitava circa 40 persone, tra senzatetto e migranti.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.