Pizzeria Betra Salerno

Si torna al 4-3-3, Torrente punta su Gabio e Troianiello

In difesa torna Lanzaro, cabina di regia affidata a Moro

admin

Ritorno al 4-3-3 per la Salernitana contro il Cesena. Torrente accantona il 4-3-1-2 e torna al modulo prediletto. Saranno tre le novità di formazione per la gara contro i romagnoli. In difesa torna Maurizio Lanzaro, al rientro dopo aver risolto i problemi fisici che lo avevano tenuto fuori dal match contro l’Entella. In avanti il tecnico di Cetara potrà contare nuovamente su Denilson Gabionetta, che ha scontato il turno di squalifica ed è pronto ad essere di nuovo decisivo. Sul versante opposto agirà invece Gennaro Troianiello, che torna titolare dopo un mese (l’ultima volta nel match vinto contro la Ternana). L’ex Siena e Bologna sarà schierato nel tridente d’attacco, vista anche l’indisponibilità di Donnarumma. L’ex Teramo ha accusato un risentimento muscolare e non è stato incluso nella lista dei convocati. A completare il reparto, al centro ci sarà Coda che cerca ancora la prima gioia personale.

Nuovo avvicendamento tra i pali. Dopo il turno di stop forzato, Terracciano ritrova il posto da titolare a scapito di Strakosha. L’ex Lazio, dopo l’errore di Chiavari, torna nuovamente in panchina. Davanti a lui la coppia centrale sarà composta da Schiavi ed Empereur, che lascia l’innaturale ruolo da terzino destro. Al suo posto ci sarà invece Maurizio Lanzaro, già schierato in quel ruolo nella partita persa contro il Trapani. L’ex Reggina dovrà sostituire ancora una volta Colombo, che in settimana era sembrato in ripresa ma che non è stato convocato da Torrente. Ancora una volta panchina per Pollace. A sinistra invece Rossi dovrebbe avere ancora una volta la meglio su Franco. Indisponibile l’infortunato Trevisan.

Scelte praticamente obbligate a centrocampo. Con Pestrin squalificato, Moro torna in cabina di regia dove ha dimostrato di esprimersi nel migliore dei modi. Ai suoi lati agiranno Bovo e Sciaudone, con quest’ultimo che abbandona il ruolo di trequartista per tornare in una posizione a lui più congeniale.

Le alternative in panchina non sono molte, con Milinkovic che pare essere l’unica vera freccia disponibile all’arco di mister Torrente. Aggregati anche tre giovani della Primavera: Trozzo, Nappo e Cappiello, con quest’ultimo che è reduce dall’esaltante doppietta firmata tra le fila dei granatini nel match contro l’Udinese. Vista l’assenza di Eusepi e la condizione fisica non perfetta di Coda, chissà che per il giovane attaccante della formazione di Savini non possa arrivare l’esordio in Serie B.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.