Taste - Sapori mediterranei

Si dà fuoco dopo una lite in famiglia, è morto il pizzaiolo di Striano

Le ustioni riportate erano troppo gravi, non ce l'ha fatta il 54enne

Ora è ricoverato al Centro Grandi Ustioni del Cardarelli di Napoli, nel primo trasporto al Villa Malta di Sarno, sono gravi le condizioni di Domenico Cordella, pizzaiolo di Striano, come si legge sul quotidiano Il Mattino, nella giornata di ieri l’uomo si è letteralmente dato fuoco. Pare che tutto sia nato dopo una lite in famiglia, un gesto disperato, prima si è bagnato con la benzina e poi, in via Bracigliano a Sarno si stava facendo bruciare dalle fiamme. Ad accorgersi di quanto stesse accadendo alcuni residenti che hanno chiamato immediatamente i soccorsi, sul posto infatti sono intervenuti i sanitari del 118 riuscendo a spegnere le fiamme sul suo corpo. Immediatamente dopo il trasferimento in ospedale.

AGGIORNAMENTO

Non ce l’ha fatta Domenico Cordella, il pizzaiolo 54enne di Striano che si è dato fuoco a seguito di una lite in famiglia. Le Come rivelato dal sito Telenuova, le ustioni sul suo corpo erano troppo gravi, il suo cuore ha smetto di combattere nella notte al nosocomio di Napoli.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.