Pizzeria Betra Salerno

Serie B, frenati Ascoli e Cosenza: restano a 1 punto sopra i granata

Risultati positivi per la Salernitana in ottica salvezza, il Padova fanalino di coda non perde contro i calabresi

WE3_5881
Dopo il pari tra Cremonese e Crotone altri due risultati positivi per il granata. E’ finito 0-0 il match tra Padova e Cosenza, i veneti fanalino di coda sono riusciti a frenare il Cosenza che resta in zona a rischio dopo i tre punti conquistati nel derby calabrese contro il Crotone.

Gli uomini di Centurioni hanno retto botta provando anche a fare qualcosa di più nel finale con l’entrata di Cocco al posto di Lollo. All’Euganeo Braglia ha provato anche a dare maggiore rapidità di gioco ai lupi, nella ripresa con l’ingresso D’Orazio e Litteri, nulla cambia però e la gara termina con il risultato ad occhiali.

Quante emozioni invece al Picco di La Spezia dove l’Ascoli sembrava aver chiuso la pratica già nel primo tempo. Passata la prima mezzora il “picchio” in vantaggio di due reti, prima Brosco su assist di Ninkovic, e dopo un quarto d’ora è Ardermagni che raddoppia. Prima dell’intervallo però l’impensabile, doppio giallo per Ninkovic in meno di un minuto, l’ex Empoli viene espulso e nella ripresa l’Ascoli crolla.

Protagonista della rimundata ligure il gigante Galabinov, prima su rigore. Dopo neanche 6 minuti trova il pari Okereke che tornava dopo lo stop. A 10 minuti dalla fine ancora Galabinov servito da Mora. Allo scadere la gara si incattivisce, gli animi si scaldano e Addae perde la testa, espulsione diretta per il centrocampista dell’Ascoli che finisce in 9.

L’Ascoli e il Cosenza, così, restano a 39 punti, una lunghezza dai granata. Il picchio al prossimo incontro ospiterà in casa proprio il Venezia in una gara da dentro o fuori per i leoni alati.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.