Assistenza computer salerno e provincia

Una serata in discoteca da incubo, indagati 2 salernitani accusati di violenza sessuale

Un tavolo prenotato, baci fuori dal locale e poi un passaggio a casa, ecco la storia di una serata che è diventata un incubo. L'indagine della Procura di Salerno, partita dalla denuncia dei Carabinieri di Sorrento

Un tavolo prenotato, la musica e un approccio tra ragazzi e ragazze, comincia così una sera che sembrava essere come tante altre ma è diventata oggetto di indagini da parte della Procura di Salerno. E’ accaduto tutto in una discoteca sulla litoranea di Pontecagnano, dove tre giovani dell’Agro Nocerino Sarnese si trovavano a ballare insieme un gruppo di giovanissime, ragazze di qualche anno più giovane, come si legge sul quotidiano Il Mattino, arrivate da Sorrento. In questo gruppone una coppia si separa dagli altri per un momento di effusione all’esterno del locale. Poi la giovane ritorna al tavolo dove stava con le altre amiche ma non le trova, e non trova neanche le sue cose, compresa borsa e cellulare, portata via dalle amiche che non la trovavano più. La ragazza, quindi, non sapeva più come tornare a casa e ha chiese un passaggio ai ragazzi della comitiva che aveva conosciuto quella sera. Nel ritorno a casa è stato accompagnato il primo ragazzo, lo stesso con cui la giovane si era intrattenuta fuori al locale. In auto, poi, tra questa giovane e un altro ragazzo ci sarebbe stato un bacio a qualche effusione. Come si legge su Il Mattino, la ragazza decide di chiamare le amiche con il cellulare di quest’ultimo ragazzo, chiedendo loro notizie su dove fossero finite. Una volta contattate le amiche riferiscono di essere dai carabinieri, a Sorrento, insieme al padre della ragazza. In quel momento, la giovane è ancora in auto con due dei ragazzi della comitiva conosciuta nel locale di Pontecagnano. I ragazzi decidono di accompagnarla fino alla caserma ma la storia a questo punto prende una piega diversa. La scomparsa della ragazza era stata denunciata qualche ora prima dal padre. In quel momento sono partiti gli accertamenti dei militari, con una denuncia e l’iscrizione nel registro degli indagati per i due giovani che hanno accompagnato la ragazza a Sorrento. Entrambi indagati per violenza sessuale, tutto per le condizioni della ragazza che, a causa dell’alcool, era in stato di forte alterazione psicofisica. In pratica l’articolo sulla violenza sessuale del codice penale, articolo 609, prevede la punizione anche quando la persona che subisce la violenza non è in condizioni di reagire, anche se agisce senza costrizione. Così, come si legge sul quotidiano Il Mattino, la Procura di Salerno ha denunciato formalmente e a piede libero i due giovani nocerini, con l’accusa in concorso di violenza sessuale. Intanto, con il racconto della ragazza di Sorrento, l’indagine proseguirà prima di una eventuale fase preliminare.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.