No Signal Service

Seconda Categoria, il La Mennola cala il poker. Pari Longobarda

Biancorossi di rigore a Montecorvino Pugliano

Domenica autunnale soleggiata al Settembrini di Fratte, ritorno all’ora legale e ritorno alla vittoria per la Polisportiva La Mennola. Nella prima giornata del campionato di seconda categoria i gialloblu di patron Romano tra le mura amiche esordiscono con un roboante 4-1 contro il Castiglione. Primo tempo su buoni ritmi, con la compagine guidata da capitan De Chiara che con fraseggi veloci prova ripetutamente a sfondare il muro eretto da De Luca. Ci provano in serie prima Giannattasio al 22’ e poi Di Domenico al 30’; su sponda granata solo qualche timido tentativo in contropiede con Peluso, il piu’ attivo dei suoi, comunque ben controllato dal duo De Chiara-Gasparotti. Al 37’ ci pensa Giannattasio a sbloccare il match, con un perfetto tiro a giro che dalla sinistra va ad insaccarsi sul lato opposto. Raddoppio gialloblu  sul finire della prima frazione, D’Agostino su punizione dai 20 metri sorprende un incolpevole De Luca. Seconda frazione che segue lo stesso canovaccio della prima, e infatti il La Mennola chiude subito i giochi al 7’st con Pelliccia, che dai 20 metri lascia partire un destro secco che trova impreparato il pipelet del  Castiglione. Consueta girandola di cambi per i gialloblu che porta l’ingresso in campo di De Sio, il fantasista ex Santa Margherita al 18’st mette la sua firma sul match con un destro all’angolino. A partita chiusa il Castiglione trova il gol della bandiera con Peluso che approfitta di un cross dalla destra di  D’Aniello. Buona la prima per l’undici di mister Manicatori, che dopo la disastrosa stagione scorsa cominciano decisamente con un altro piglio il nuovo campionato.

Buono l’esordio assoluto della neopromossa Longobarda in Seconda Categoria contro il più esperto Santa Tecla in quel di Montecorvino Pugliano. Primi minuti di studio tra le due squadre con la squadra di casa che passa in vantaggio su penalty causato da D’Elia. Gli ospiti rispondono subito con l’ex Atletico Per Niente e neo acquisto Mario Avallone bravissimo ad ubriacare il difensore avversario e a procurarsi un rigore trasformato da D’Elia. Avallone sfiora il raddoppio con un gran tiro dalla distanza mentre Galdi si fa trovare pronto su un paio di uscite basse. La seconda frazione di gioco è a favore degli uomini di mister Criscuoli che passano in vantaggio ancora su rigore procurato dal solito Avallone ed ancora trasformato freddamente da D’Elia che cambia angolo di battuta. Quasi immediato il pareggio del Santa Tecla sugli sviluppi di una punizione col pallone che picchia sulla traversa e che viene ribadito in rete con un facile tap-in. La Longobarda non si accontenta e va vicina alla vittoria con il neoentrato Fasano in un paio di occasioni nitide. Prestazione di grande personalità su un campo molto difficile per la squadra di patron De Nicola che si sente pronta a vender cara la pelle e a dimostrare di non risentire del salto di categoria.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.