No Signal Service

Seconda Categoria, Comunale Fisciano in paradiso: “Vittoria meritata”

Festeggiano patron D'Andrea e mister Ascolese

Unica squadra imbattuta di tutta la Campania dall’Eccellenza alla Seconda Categoria (al pari del Salza Irpina che ha però due gare in meno), un ruolino di marcia impressionante frutto di 18 vittorie e 6 pareggi: la Comunale Fisciano brinda con numeri da record al salto in Prima Categoria e guarda con positività ad un futuro ancor più roseo. E’ stata la quinta meraviglia per mister Michele Ascolese che a due anni di distanza dal trionfo con l’Antessano, porta in auge i biancogranata: “Le vittorie difficili sono sempre le più belle – spiega il tecnico – Non è stato facile per una serie di motivi come la defezione nel corso dei mesi di diversi elementi ed avversare di rango quali Pro Casolla e San Marzano. La mentalità giusta ci ha aiutato, ringrazio i ragazzi che mi hanno supportato e sopportato ed alla fine i risultati si sono visti. Le statistiche ci onorano, peccato essere usciti dalla Coppa Campania senza sconfitte ma solo per differenza reti con la Chieve poi seconda classificata. Questo è stato un sprone a superarci ed ora non vogliamo fermarci, non regalando niente a nessuno“. “Vincere aiuta a vincere. Noi l’abbiamo fatto per un anno sano: questa è la ricetta del nostro successo – spiega il presidente Antonio D’AndreaAbbiamo dominato il campionato facendo fronte a diverse emergenze che hanno portato a decisioni ardue ma poi rivelatesi decisive. Dopo Natale ho serrato le fila, il mister ha dimostrato di essere un’assoluta garanzia di successo nella Valle dell’Irno e in tutta la categoria ed ha saputo condurre a termine con esperienza e bravura il gruppo, assemblando un organico completo. Ringrazio chi è andato via durante l’anno, chi per un motivo chi per l’altro, ma comunque parte di questa cavalcata. Ringrazio il mio braccio destro, l’inappuntabile Ugo Sessa, ed i dirigenti Claudio Romeo, Dario Della Rocca e Vito Noschese, vice allenatore“. Un trionfo del genere mancava a Fisciano da oltre vent’anni: “Ora programmeremo con intelligenza il futuro – chiude D’Andrea – Non ci siamo mai piegati a dinamiche e polemiche sterili, vogliamo fare bene senza mai dimenticare che questo è uno sport ed il divertimento è la cosa primaria. Ringrazio in conclusione la mia famiglia per i sacrifici fatti e per aver sopportato tutte le mie assenze per impegni calcistici“. Tra i calciatori euforico il terzino Vincenzo Oliva, fiscianese doc che ha sposato questo progetto cittadino dopo esperienze importanti in provincia: “E’ stato un piacere affrontare quest’annata con il mio amico Peppe Ansalone ed un gruppo collaudato ed affiatato fino alla fine. La continuità di risultati interna/esterna è stata fondamentale, ora ci godiamo la festa“. Lo spumante è finalmente fuori dal frigo…

I PROTAGONISTI: Andrea Iannone, Giuseppe Sessa, Luca Mugnani (P), Vincenzo Oliva, Giuseppe Ansalone, Fabio Gallo, Paolo Rago, Giuseppe Coccorullo, Nunzio Galdieri, Giacomo Naddeo, Dario Sica, Nicola Sica, Davide Saggese, Silvio Vitolo, Alessandro Del Regno, Carmine Della Valle, Ivan Ceravolo, Nicola Greco, Danilo Ansalone, Michele Tesone.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.