Taste - Sapori mediterranei

Scomparso il Maestro Francesco Cardaropoli, in lutto il Conservatorio di Salerno

Il conservatorio di Salerno si stringe attorno alla famiglia del compianto maestro.

Vincenzo De Pascale

cardaropoli

Nella giornata di lunedì il maestro Francesco Cardaropoli, titolare della cattedra di tromba e trombone, è stato stroncato da un infarto al termine di una giornata di lavoro presso il conservatorio “G. Martucci” di Salerno, terminate le sedute di laurea sarebbe dovuto tornare a casa quando sulle scale della massima istituzione musicale è stato colto dal malore.
Il maestro Cardaropoli, grandissimo musicista di Bracigliano, lascia una moglie, anch’essa impiegata presso il conservatorio di Salerno, e due figli, un violinista che da pochissimi giorni aveva festeggiato il suo ventiduesimo compleanno ed una violoncellista. Entrambi già musicisti affermati tanto che al momento del decesso erano impegnati in concerti. Ieri mattina dalle ore 12 la chiesa di San Giovanni Battista in Bracigliano in tanti hanno visitato la camera ardente per  dare l’ultimo saluto al docente sempre vicino ai colleghi ed agli studenti tanto che l’amministrazione del conservatorio ha chiuso la struttura per lutto. Le esequie si sono tenute nella stessa chiesa alle ore 16.
Il maestro Francesco Cardaropoli, nato il 30 giugno 1969 a Bracigliano, si era diplomato presso il conservatorio di Salerno in trombone, poi in didattica della musica e strumentazione per banda presso il conservatorio di Avellino.
Unitamente alla sua carriera da docente ha suonato con importanti orchestre tra le quali la “Verdi” di Salerno, quella dell’Opera di Roma e quella del teatro Cilea di Regio Calabria. Un musicista dotato come pochi tanto che il suo stile sempre riconoscibile e poggiato su una grandissima esperienza e conoscenza musicale era preso in esempio dai tanti suoi allievi e non solo.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.