Taste - Sapori Mediterranei

Scarichi inquinanti nei pressi del fiume Sele: interviene l’accademia Kronos

Le Guardie Giurate del Nucleo Provinciale di Salerno hanno accertato la presenza di ogni sorta di rifiuti

Nuovo intervento da parte delle Guardie Giurate Accademia Kronos del Nucleo Provinciale di Salerno, a difesa dell’ambiente. Questa volta la loro attenzione, grazie alle segnalazioni inoltrate dal titolare del Molo Nautico Sele e da alcuni cittadini, si è rivolta ad alcuni scarichi inquinanti che riversano quotidianamente tonnellate di liquami favorendo nel tempo l’accumulo incontrollato di sedimenti e sostanze inquinanti sul letto del fiume. Una situazione paradossale se si pensa che il fiume Sele oltre a rappresentare una delle maggiori risorse idriche del territorio è anche Riserva Naturale ed area SIC. La foto mostra una enorme chiazza che quotidianamente, a seguito dell’apporto di enormi quantità di sostanze inquinanti, stravolge l’equilibrio e l’habitat del fiume Sele.
I controlli hanno consentito altresì di accertare la presenza di grosse alberature nel letto del fiume che a causa della presenza di branche favoriscono l’accumulo di residui e rifiuti di ogni sorta ma, soprattutto rappresentano un notevole pericolo poiché ostacolano il regolare deflusso delle acque e costituiscono un pericolo per la navigazione delle piccole imbarcazioni che quotidianamente sono risalgono il fiume Sele. Nei prossimi giorni saranno formulate nuove denunce per i reati di inquinamento e danneggiamento di bellezze naturali.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.