Taste - Sapori Mediterranei

Scarcerate 18 persone a Nocera, i giudici: “Non è camorra”

Solo tre coinvolti nell'inchiesta sono rimasti in carcere, per i giudici del Tribunale del Riesame non si tratterebbe di un clan camorristico

Federica D'Ambro

L’inchiesta “Un’altra storia” che aveva visto l’arresto di quasi 20 persone sul territorio di Nocera Inferiore ha preso una nuova piega. L’inchiesta contestava l’esistenza di tre gruppi criminali, resosi responsabile di sparatorie e altri atti di violenza per contendersi le piazze di spaccio. Dopo l’udienza dinanzi al giudice del Riesame sono tre restano in carcere. Come rivelato dal quotidiano Il Mattino oggi in edicola, i giudici hanno scarcerato 18 persone, sostituendo la misura in carcere con gli arresti domiciliari. Gli unici tre a restare in carcere sono Michele Cuomo, Marco Iannone e Mario Tortora. Per i giudici non si tratterebbe di camorra, solo di atti legati allo spaccio di stupefacente.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.