Elezioni Mimmo De Maio

Scambio elettorale politico mafioso: tegola su Aliberti e Paolino

Inchiesta della Procura della Repubblica di Salerno sugli appalti pubblici

admin

Associazione di tipo mafioso, scambio elettorale politico mafioso, concussione, corruzione ed abuso d’ufficio. Tegola sulla famiglia Aliberti- Paolino, finiti al centro di un’inchiesta sugli appalti pubblici con gravi accuse di cui dovranno rispondere. Perquisizioni a Scafati, Napoli ed Aversa nella mattinata di oggi dove i Carabinieri e personale della Dia hanno eseguito un decreto emesso dalla Direzione distrettuale antimafia di Salerno nei confronti di cinque indagati tra i quali il sindaco di Scafati Pasquale Aliberti, la moglie e consigliere regionale nonché presidente della commissione Anticamorra e beni confiscati Monica Paolino, il fratello del primo cittadino e la segretaria generale del Comune nonché una società operante nel settore della consulenza aziendale e sicurezza dei luoghi di lavoro di cui è amministratore Nello Aliberti. Tutti, a vario titolo, sono indagati e dunque ritenuti responsabili di associazione di tipo mafioso, scambio elettorale politico mafioso, concussione, corruzione ed abuso d’ufficio. Nel corso delle attività di perquisizione dei militari presso il Comune di Scafati sono stati sequestrati documenti relativi all’aggiudicazione di appalti pubblici tra cui quello relativo alla realizzazione del polo scolastico comunale per un importo di circa 6 milioni di euro, cl conferimento di incarichi a tempo determinato ai dirigenti dell’ente e alle determine inerenti i lavori di riqualificazione urbanistica e stradale presso il medesimo consesso amministrativo. Le indagini, avviate a seguito dell’esplosione di un ordigno rudimentale avvenuta a Scafati il primo novembre del 2014 davanti all’abitazione dei coniugi Cuomo- D’Alessandro- rispettivamente cognato e sorella dell’avvocato Vittorio D’Alessandro, consigliere comunale di minoranza del Comune di Scafati- hanno consentito di focalizzare l’attenzione sull’aggiudicazione di alcuni appalti pubblici che si ipotizza siano illegittimi.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.