Assistenza computer salerno e provincia

Santa Maria di Castellabate, pesca in area protetta

La Guardia Costiera ha rimosso le reti che erano state messe tra Punta Licosa e Punta Ogliastro

Carmen Incisivo

Pesca abusiva in area protetta a Santa Maria di Castellabate. In nottata la Guardia Costiera di San Marco di Castellabate ha sequestrato un palangaro di mille metri con cinquecento ami ed una rete di circa 700 metri a tremaglio. A darne notizia Il Mattino oggi in edicola che rivela anche che le reti erano state messe nell’area protetta compresa tra Punta Licosa e Punta Ogliastro.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.